Archivi mensili: aprile 2017

Nasce lo sportello affettività: il progetto Sex Hability

La Valle Camonica guarda alla sperimentazione in campo sociale. L’occasione è un’esperienza unica in provincia di Brescia, che fa seguito al caso pilota avviato dal Comune di Torino: un percorso di formazione e informazione destinato alle persone con disabilità in tema di affettività e sessualità. (altro…)

Amore e affettività: esempi di normalità

«Cosa c’è davvero dietro una vita con disabilità? Perché la sessualità e i sentimenti delle persone con disabilità sono considerati ancora un tabù? Con questo convegno intendiamo presentare testimonianze di persone con esigenze speciali che sono riuscite a costruire una vita normale, (altro…)

Si può davvero parlare di sessualità negata?

«Trovo deleterio – scrive Lelio Bizzarri – che i dibattiti sulla sessualità e le relazioni intime delle persone con disabilità, così come i relativi Disegni di Legge, si siano appiattiti sull’“assistenza sessuale”. (altro…)

Inaugurazione Sportello d’Ascolto sulla Sessualità, Affettività e Genitorialità

Sabato 8 aprile alle ore 10.00 

Inaugurazione Sportello d’Ascolto sulla Sessualità, Affettività e Genitorialità (altro…)

“Vi spiego perché si può e si deve parlare di sesso e disabilità”

Intervista a Barbara Garlaschelli, autrice di Non volevo morire vergine, memoir su sesso e disabilità che fa sorridere e riflettere

«A Milano, in una giornata di ottobre del 1982, guardo fuori da una delle tante finestre della classe e vedo ragazzi e ragazze che passeggiano nel prato della scuola. (altro…)

Disabilità e assistenza sessuale: a che punto sta il dibattito?

Negli ultimi anni il dibattito in Italia sul tema della sessualità delle persone con disabilità è stato ancorato in maniera prevalente attorno al nodo della cosiddetta “assistenza sessuale” e della relativa figura professionale, oggetto anche di un Disegno di Legge depositato nell’aprile del 2014 (altro…)

RASSEGNA CINEMATOGRAFICA PER ABBATTERE I TABU’ SU SESSUALITA’, AFFETTIVITA’ E DISABILITA’

I film in programma raccontano la disabilità, quattro storie che coinvolgono persone con differenti disabilità. Il filo conduttore della rassegna è il tema dell’affettività e della sessualità, affrontato da “un’angolazione insolita”.

La rassegna cinematografica si rivolge a quanti – famiglie, persone non disabili, ecc. – vogliono, per vari motivi, avvicinarsi al tema dell’affettività e della sessualità delle persone con disabilità.

Officine Cantelmo, Viale De Pietro, Lecce – orario inizio proiezioni ore 18.30

Ingresso gratuito

Leggi il programma completo della rassegna.

Fonte: italiaccessibile.it

Torna su ↑

Torna su