«Chiediamo – scrivono dal Coordinamento del Gruppo Donne UILDM – che trovino pronta attuazione tutte le raccomandazioni inerenti la maggiore discriminazione delle donne con disabilità espresse dal Comitato ONU sui Diritti delle Persone con Disabilità, nelle Osservazioni Conclusive rivolte all’Italia sull’attuazione della Convenzione. Inoltre, essendo la parità tra uomini e donne uno dei princìpi generali della Convenzione stessa, chiediamo alle Istituzioni che tutte le linee di intervento considerate nel secondo Programma di Azione Biennale sulla Disabilità siano rilette anche nella prospettiva di genere».

Leggi l’articolo completo.

Fonte: superando.it