Affettività e sessualità

SITO DELLA CITTÀ DI TORINO DEDICATO ALL'AFFETTIVITÀ E SESSUALITÀ DELLE PERSONE DISABILI

Archivi mensili: Aprile 2016

Sesso e disabilità, il Sud prova a riguadagnare terreno

26 Aprile 2016

Per la prima volta nel Mezzogiorno d’Italia si parla di sesso e disabilità, con particolare riferimento agli autistici. Si terrà il prossimo 14 maggio a Nocera Inferiore, infatti, il 1° Congresso che affronta le tematiche della sessualità nel mondo della disabilità al Sud. Organizzato dall’Associazione Nazionale Aperta/Mente il Mondo Interno Onlus,

CONVEGNO: Affettività e Sessualità Possibile nella Disabilità

30 Aprile 2016

Il convegno affronta la tematica della vita emotiva e quindi, affettiva ed intima, delle persone con disabilità. E’ rivolto ai familiari e a tutte le figure professionali che si occupa di disabilità. Residence Le Terrazze – Lungomare A. De Gasperi 70 – Grottammare (AP) PER INFO: WWW.IRIFORAP.IT WWW.UICAP.IT 0736 250133 uicap@uiciechi.it

Disabilità e sesso, un tabù da sfatare con le risate

24 Aprile 2016

Uno spettacolo teatrale che ruota intorno alla sessualità tra persone con disabilità e non, con la straordinaria partecipazione di Luciana Littizzetto. Si tratta della prima nazionale di “Sex & Disabled People” che si terrà al piccolo teatro Mauro Bolognini di Pistoia sabato 30 aprile alle ore 21, con il patrocinio dell’assessorato alla cultura del Comune Leggi di più…

Mio fratello non è figlio unico, la sindrome di Down #cambiaverso

29 Aprile 2016

Il libro è di Giacomo Mazzairol, non ancora vent’anni e all’attivo già un cortometraggio postato su youtube che lo scorso anno balzò all’onore delle prime pagine dei giornali: “The simple interview”. Protagonista il fratello Giovanni, dalla nascita con sindrome di Down.

Il Progetto sessualità e disabilità. A Pisa un percorso per le famiglie

29 Aprile 2016

Il “Progetto sessualità e disabilità” voluto dalla Società della Salute della zona pisana e dal Dipartimento di Medicina Clinica Sperimentale dell’Università di Pisa, ha lavorato anche in questa direzione e contiamo che possa avere un seguito anche in ambito regionale e nazionale”.

Disabilità e sessualità, Capuzzi (Sds): “Si segua il nostro modello”

26 Aprile 2016

“Il tema della sessualità nei ragazzi con disabilità deve essere affrontato: è necessario abbattere questo tabù. Il progetto Sessualità e disabilità voluto dalla Società della Salute della zona pisana e dal dipartimento di Medicina Clinica Sperimentale dell’Università di Pisa, ha lavorato in questa direzione e può diventare un modello nazionale”.

Amore e sessualità ovvero vite che desiderano “vita”

26 Aprile 2016

Per illustrare lo spirito e i presupposti conoscitivi di una ricerca che sto conducendo, alla quale spero che tanti Lettori di «Superando.it» possano fornire il loro apporto esperienziale, prendo a prestito “emozioni, espressioni ed emozioni” suggeritemi da una cara amica.

Sessualità e affettività per i disabili, il seminario

13 Aprile 2016

  Sessualità e affettività nella disabilità è il tema del seminario formativo accreditato per il personale docente organizzato dalla cooperativa Gsh per far conoscere le problematiche e gli spazi di crescita delle persone con disabilità. Il seminario avrà luogo venerdì 22 aprile alle 20.30 nella sala Borghesi Bertolla, CLES. Una tematica difficile e particolare per Leggi di più…

Da oggetti di cura a soggetti di desiderio

18 Aprile 2016

La sessualità per le persone con disabilità è un tema tabù: il “sesso normativo” prevede infatti l’uso di corpi sani, abili e possibilmente belli. Il 21 aprile, nell’aula 1.6 del palazzo di Lettere, alle ore 15.30, il centro di ricerca universitario Politesse, Politiche e teorie della sessualità, in collaborazione con il Cug, Comitato unico di garanzia Leggi di più…

«Siamo persone con disabilità e facciamo sesso, come te»

12 Aprile 2016

Come fanno l’amore le persone con disabilità? Come tutte le altre. E’ questo il messaggio del documentario «Yes, we fuck». Un film che parla della sessualità di chi ha diversità funzionali, senza complessi, senza censure, senza pregiudizi e senza discriminazioni, lasciando poco all’immaginazione.