Claire non ha ancora 30 anni, è insegnante e si interessa di arte, di musica, di teatro. Esercita però anche l’attività di assistenza sessuale per persone con disabilità. Il suo racconto ci consente di entrare nella sua vita e nel mondo di coloro che rivendicano il diritto al piacere e alla sessualità, nonostante una disabilità.

Un documentario che contiene immagini forti, esplicite, che potrebbero urtare la sensibilità degli spettatori; un documentario che, però, consentirà di capire meglio quali siano le tante implicazioni di questo ruolo così complesso, che mette di fronte alla necessità di riflettere e porsi domande delicate.

Leggi l’articolo.

Fonte: rsi.ch/