Tra tutti i pregiudizi che aleggiano intorno alla disabilità, forse il più odioso è quello del sesso. Sono stati molti i passi in avanti compiuti in questi anni per ribadire i diritti delle persone con disabilità (la loro effettiva conquista è tutt’altra cosa). Ma nel campo della sfera intima, si fatica a concepire che essi nutrono le stesse pulsioni e dunque hanno le stesse esigenze delle persone normodotate. Quattro anni fa una felicissima commedia cinematografica francese, Quasi amici aveva messo con ironia provocatoria il dito nella piaga.

Leggi l’articolo completo.

Fonte: corriere.it