Se non subito, quando? È questo il dilemma di molte persone con disabilità che cercano l’amore online. Perché se lo fanno, rischiano che nessuno li contatti. Ma se traccheggiano prima di farlo, entrano in paranoia su qual è il momento per confessare  alla persona con cui chattano da ore se non giorni o mesi, di essere ciechi, sordi o in carrozzina e su come gestire un’eventuale reazione negativa?

 

Leggi l’articolo completo.

Fonte: west-info.eu