Valdagno (Sala Giovanni Soster | Palazzo Festari) 26 – 27 Febbraio 2016

La sessualità passa inevitabilmente attraverso il corpo e con il corpo viene sperimentata: per questo motivo nelle persone con disabilità può rappresentare l’espressione di una sofferenza o la negazione e l’allontanamento dal piacere.

Questo corso si è proposto di fare chiarezza sullo stato attuale relativo all’affettività e alla sessualità nelle disabilità, ponendo particolare attenzione alla formazione degli operatori socio-sanitari, quelli delle comunità e dei volontari, che con grande impegno promuovono interventi di riabilitazione e di sostegno all’interno dei servizi sanitari.

Leggi l’articolo completo.

Fonte: solecooperativa.com