“Dove metto le gambe?”, ‘Senti qualcosa qui?’

Dalla tastiera della scrittrice milanese nascono lezioni sul sesso con persone con disabilità: “Bisogna parlarne, è importante farlo. Chi non si sente libero, non si lascerà mai andare”. Meglio se con il sorriso sulle labbra. 

 

Leggi l’articolo completo.

 

Fonte: redattoresociale.it