La psicologa dell’Unione italiana ciechi Federica Ariani spiega l’importanza di introdurre in Italia la figura dell’assistente sessuale, un fatto di civiltà legato anche alla prevenzione: “Se l’istinto viene represso può essere sublimato in forme di aggressività auto o eterodiretta”. 

Leggi l’articolo completo.

Fonte: redattoresociale.it