Superare pregiudizi e barriere culturali: riconoscere come una professione l’assistenza sessuale alle persone con disabilità. Una figura di ausilio all’emotività, all’affettività, alla corporeità, formata grazie a percorsi professionali specifici. Se ne è parlato nel corso del convegno “Disabilità e sessualità, bisogni e risposte” (a Palazzo Bastogi, Firenze) organizzato dal gruppo consiliare del Partito Democratico in Regione. Ai lavori hanno preso parte: Enzo Brogi, consigliere regionale Pd, Ivan Ferrucci, capogruppo Pd in Regione, Sergio Lo Giudice, senatore Pd e primo firmatario del disegno di legge per la sessualità assistita delle persone disabili, Maximiliano Ulivieri presidente del comitato LoveGiver e autore del libro LoveAbility; Fabrizio Quattrini responsabile Istituto Italiano di Sessuologia Scientifica di Roma e docente all’Università de L’Aquila; Lucia Pastorelli, dell’associazione Pratika; Alessio Veneri, della cooperativa sociale Koiné; Gianluca Raimondo, dell’agenzia formativa Pegaso Network.

Leggi l’articolo completo.

Fonte: gonews.it