Si è svolto nella sede del Centro per le famiglie l’incontro su “Affettività e sessualità. Affettività genitorialità e sessualità nelle persone con disabilità” promosso dal Comune di Piacenza in collaborazione con l’Asp Città di Piacenza, il Polo informativo sulla disabilità Centro di documentazione per l’integrazione, l’Aias di Piacenza e il Centro per le famiglie.

A finire sotto i riflettori è stato il Servizio Disabilità e Sessualità del Comune di Torino, guidato da Claudio Foggetti, con l’obiettivo di offrire orientamento e consulenza pedagogica, educativa e psico-sessuologica sulle tematiche della sessualità, dell’affettività e della genitorialità delle persone con disabilità attraverso due sportelli, uno rivolto a tutte le figure di vicinanza delle persone con disabilità intellettiva e l’altro alle persone con disabilità motoria e ai loro familiari.

A intervenire sono stati, oltre a Foggetti, la psicologa della Fondazione Carlo Molo Marcella Di Pietro, i consulenti e formatori pedagogici del Servizio disabilità e sessualità Domenico Colace, Loredana Morena Terren e Maria Grazia Mitillo che sono stati coordinati dallo storico e sociologo della disabilità Matteo Schianchi.

Fonte: liberta.it