Le ultime novità europee per il lavoro femminile vanno verso una ulteriore degradazione della dignità umana. Già abbiamo raggiunto mete abissali con il precariato, con i call center, con le hostess, con le ragazze pon pon, con le miss, con le massaggiatrici, etc. Ora si stanno istituendo e organizzando “nuove operatrici sociali”, specialiste in prestazione sessuali rivolte alle persone con disabilità.

 

Leggi l’articolo completo.

Fonte: aamterranuova.it