Hotel Capannelle Via Siderno, 37 – 00178 Roma

Gli affetti e la sessualità ispirano ed accompagnano tutta la nostra vita ed hanno a che vedere con ciò che siamo e con il nostro modo di stare con gli altri. Alle persone con autismo è negata la possibilità di sperimentare questi percorsi esistenziali. Anche nei migliori progetti educativi non è previsto un intervento su questi temi che invece andrebbero affrontati fin dall’infanzia. Per le famiglie e per gli educatori continuano ad essere vissuti come “problemi” dell’età adulta a cui far fronte in qualche modo.

Il Seminario prevede la partecipazione della dott. ssa Flavia Caretto e del dott. Marco de Caris, psicologi e psicoterapeuti che illustreranno le peculiarità dello sviluppo sessuale ed affettivo delle persone con autismo. Giovani educatori e terapisti presenteranno i percorsi educativi che stanno affrontando con bambini, adolescenti ed adulti. Non mancheranno interventi e testimonianze di familiari e di persone con autismo. Aprirà i lavori Danilo Amelina, Delegato del Sindaco alla Presidenza della Conferenza Sanitaria Cittadina di Roma Capitale, perché l’educazione alla sessualità e all’affettività non deve essere argomento tabù nei programmi di presa in carico.

Seminario promosso da ANGSA Lazio, Gruppo Asperger Lazio e Habitat per l’Autismo, associazioni a tutela delle persone con Autismo. L’evento è svolto in collaborazione con CulturAutismo Onlus. E’ stato richiesto il patrocinio della Regione Lazio, di Roma Capitale, dell’Istituto Superiore di Sanità e dell’Ospedale Pediatrico Bambino Gesù.

Scarica il comunicato stampail programma ed il modulo di iscrizione.

Leggi l’articolo completo.

Fonte: angsalombardia.it