Archivi mensili: luglio 2014

AFFETTIVITA’, EMOTIVITA’ E SESSUALITA’ NELLE PERSONE CON AUTISMO

Liceo Scientifico GB Quadri

via Carducci 17, Vicenza

L’appuntamento è organizzato dalla Fondazione Brunello.

 

Il convegno è gratuito. Iscrizione obbligatoria sul sito.

 

Leggi il programma completo.

Fonte: fondazionebrunello.org

Mauro e Marta sposi: il grande passo di due persone con sindrome Down

Hanno celebrato domenica scorsa il loro matrimonio dopo dieci anni di fidanzamento e due di convivenza: è uno dei primi matrimoni fra persone con sindrome di Down. Lei: “Ho capito cosa vuol dire amare”. Lui: “E’ nata la nostra famiglia”. (altro…)

Disabilità, aperte le candidature per diventare assistenti sessuali

Diploma superiore, apertura mentale e sereno rapporto con la sessualità e il proprio corpo sono le caratteristiche richieste. I corsi dovrebbero partire in autunno a Bologna. Maximiliano Ulivieri: “Non si tratta solo di ricevere un attestato, (altro…)

DOVE IL SESSO TRA DISABILI MENTALI È REATO

Forse non tutti lo sanno, ma in Irlanda esistono ancora leggi che criminalizzano l’attività sessuale delle persone con disabilità intellettiva. Eliminare questa medievale normativa è l’obiettivo di un provvedimento proposto di recente dalla senatrice Katherine Zappone. (altro…)

Storia di Natalia Goleniowska, la bambina Down con una “missione” da modella

«Natty ha una t-shirt con su scritta una citazione di Amleto: “Sappiamo chi siamo ora ma non quello che saremo”. E questo è vero per ciascuno di noi». “Natty” è Natalia Goleniowska, una bambina inglese di sette anni affetta dalla sindrome di Down, e a parlare di lei in questi termini al Telegraph sono suo padre Bob e la mamma, Hayley.  (altro…)

Laetitia e la disabilità che spaventa gli uomini

Quando si parla di disabilità succede di focalizzarsi su un aspetto che non è affatto secondario nella vita di qualsiasi uomo: il sesso.

C’è, infatti, chi si chiede ancora se una persona con disabilità possa farlo o meno; o possa desiderare di provare piacere, nonostante non sia “normale”. (altro…)

L’assistenza sessuale e la “morale del leopardo”

La proposta di attivare anche in Italia – sull’onda di esperienze già presenti in alcuni Paesi europei – un servizio di assistenza sessuale rivolto alle persone con disabilità sta dando vita – com’era prevedibile – a un ampio dibattito. Ma è possibile trattare un tema del genere slegandolo dai giudizi morali? (altro…)

Torna su ↑

Torna su