Quest’anno la Giornata Internazionale delle Persone con Disabilità ha come tema “Amare ed essere amati: un diritto di tutti”.
Le relazioni, i rapporti con le persone, la qualità di questi e le emozioni che ne derivano sono infatti elementi centrali dell’esistenza umana, aspetti fondanti che determinano la possibilità di successo, di soddisfazione, di coesione e di solidarietà sia per quanto riguarda gli individui che i gruppi sociali.

Tutti hanno diritto al rispetto, alla fiducia, all’affetto, all’amore, come sancisce l’articolo 23 della Convenzione delle Nazioni Unite sui diritti delle persone con disabilità:
“Gli Stati Parti adottano misure efficaci ed adeguate ad eliminare le discriminazioni nei confronti delle persone con disabilità in tutto ciò che attiene al matrimonio, alla famiglia, alla paternità e alle relazioni personali, su base di uguaglianza con gli altri…”.

Questo convegno intende “aprire una finestra” sulle relazioni, sugli affetti, sui rapporti che curano perché amorevoli. Una persona con disabilità è immersa, come tutti, nel “mare delle emozioni” che nutrono e sostanziano le relazioni: il convegno sarà un’occasione per esplorare questo “mare” da più e diversi punti di vista con persone che quotidianamente affrontano e si interrogano sui significati profondi.
Le testimonianze e i momenti di dibattito arricchiscono il confronto e sono preziosi per capire come per “nascere due volte” sia necessario trovare l’amore e l’intelligenza dell’altro, come coloro che nascono con un disabilità si conquistano giorno per giorno, più degli altri, il proprio diritto alla felicità.

Scarica il volantino