In Italia si è parlato per la prima volta di sessualità delle persone diversamente abili soltanto il 12 Agosto del 1976 grazie ad un articolo di Camillo Valgimigli pubblicato sul “Corriere della Sera” in una rubrica sulla condizione degli handicappati. (altro…)