Abbronzarsi sul balcone di casa: 10 consigli utili

La primavera è arrivata e l’estate sembra sempre più vicina. L’emergenza Coronavirus costringe tutti in casa ad ammirare le giornate calde e soleggiate solo dal balcone o dal terrazzo, sognando il momento in cui si potrà andare al mare ad abbronzarsi. Perché non cominciare fin da ora ad abbronzarsi, approfittando della quarantena per dedicarsi alla tintarella, sul balcone di casa?

Rendi  piacevole il processo di abbronzatura, prendi un asciugamano, scegli la musica che più ti piace, un bel libro o una rivista, gli occhiali da sole e un cappello. Più cose hai per tenerti occupato e più a lungo vorrai rimanere all’aperto. Tieni vicino acqua o bevande fresche per non disidratarti, dal momento che suderai e perderai molti liquidi.

Esfolia la pelle
Prima di prendere il sole, devi preparare la pelle a un’abbronzatura perfetta. Se hai la pelle secca e squamosa, ti ritroverai un’abbronzatura a chiazze. É importante esfoliare la pelle con uno scrub apposito o fai da te. Inizia strofinando la pelle secca del corpo per rimuovere tutte le cellule morte e stimolare un po’ la circolazione.

Idrata il corpo
Il passo successivo è quello di evitare che la pelle si secchi, applicando una buona crema idratante. Usa l’olio per bambini, una lozione o il prodotto idratante che preferisci per mantenere la pelle elastica dal collo alle dita dei piedi.

Trova la posizione adatta
Trova una poltrona imbottita per avere il massimo comfort o una sedia sdraio, che permetta alla pelle di respirare. Sdraiarti a terra è estremamente scomodo e non molto rilassante. Utilizza delle asciugamano per rendere la tua postazione più comoda.

Usa un olio abbronzante
Spalmati un olio abbronzante con fattore di protezione 15. In questo modo ti assicuri un’abbronzatura sana e sicura e potrai restare fuori più a lungo senza rischiare di ustionarti. Un’esposizione al sole prolungata senza alcuna protezione dai raggi UV è molto nociva, ed è una delle principali cause di cancro della pelle. Ripeti l’applicazione della protezione ogni ora.

Scegli il momento adatto della giornata
Per evitare ustioni (che non ti aiuteranno certo ad abbronzarti in modo uniforme), non esporti durante le ore di punta, che vanno dalle 10 alle 16. L’ultima cosa che vuoi ottenere è bruciarti la pelle e dover iniziare tutto il processo dall’inizio.

L’abbronzatura deve essere graduale
La pelle deve abituarsi all’esposizione al sole se sei rimasto al chiuso tutto l’inverno. Inizia con soli cinque minuti e poi gradualmente aumenta. Resta sdraiato per 2-4 ore, applicando l’olio abbronzante ogni ora. Ricordati che più a lungo resti al sole, e maggiori sono le probabilità di danneggiare la pelle.

Non bruciarti
Spruzzarti il corpo con una bottiglia spray di acqua è molto efficace! Se il corpo è bagnato, si abbronza più facilmente. Se però senti che la pelle brucia, probabilmente si sta scottando. Fai una pausa di cinque minuti o applica maggiore protezione solare.

Preserva la tua abbronzatura.
Una volta assunto un colore bruno, è importante mantenere la tintarella. Mantieni la pelle idratata per massimizzare il tempo in cui rimani abbronzato.

I cibi che favoriscono l’abbronzatura
In pochi sanno che anche l’alimentazione gioca un ruolo chiave per favorire e far durare più a lungo l’abbronzatura. È necessario consumare cibi contengono melatonina e vitamine C ed E come arance, carote, zucca, albicocche, frutti di bosco, ortaggi verdi.

 

Leggi l’articolo originale su donnemagazine.it

  • lunedì, 30 Marzo 2020