Fare la doccia molto calda e lunga in inverno fa bene?

Secondo i dermatologi non è una cattiva abitudine, ma a lungo andare la doccia calda a prolungata potrebbe danneggiare la barriera cutanea e rendere la pelle più secca

Quando le temperature sono basse non c’è niente di più bello che buttarsi sotto la doccia calda, caldissima e farsi coccolare dal getto dell’acqua. Fa sentire bene, soprattutto se abbiamo passato una giornata impegnativa e tornando a casa dal lavoro abbiamo tremato per il freddo invernale.

Ma l’acqua molto calda fa bene alla nostra pelle? Secondo i dermatologi non è un’abitudine da demonizzare, ma fare sempre docce bollenti che durano a lungo può danneggiare la barriera cutanea e peggiorare il problema dellapelle secca e pruriginosa. Ecco perché è consigliabile limitare le docce a 10-15 minuti e utilizzare acqua tiepida invece che calda.

Per proteggere e coccolare la pelle in inverno, inoltre, utilizzate una crema subito dopo la doccia, sul corpo ancora umido, per favorire l’idratazione. E se avete la pelle molto secca (problema che si accentua quando si accendono i caloriferi in casa), scegliete sempre un prodotto in crema piuttosto che una lozione: le lozioni sono meno idratanti e contengono una quantità elevata di acqua.

 

Leggi l’articolo originale su ok-salute.it

  • venerdì, 25 Ottobre 2019