Presentazione nell’ambito del SALONE DEL LIBRO OFF di due progetti editoriali che hanno come tema il viaggio, le pratiche di archiviazione e la relazione tra arte contemporanea ufficiale e le operazioni “fuori cornice”.

Palazzo Barolo, Salone d’onore

Venerdì 19 maggio dalle 17.00 alle 19.00

Ingresso da Via Corte d’Appello 20, Torino

LA CITTÀ NARRANTE di MAYA QUATTROPANI & ERNESTO LEVEQUE
Presentazione del Diario di viaggio, 2013-2014, scritto dai due artisti durante otto mesi di lavoro di ricerca co-autoriale. Un dialogo fra le esperienze artistiche contemporanee con il patrimonio del Museo di Antropologia ed Etnografia dell’Università di Torino, come parte del progetto L’Arte di Fare la Differenza II Edizione, ideato e coordinato da Anna Maria Pecci, a cura di ARTECO.
Edizioni Inaudite, Torino, 2016-2017

Intervengono:
Barbara Fragogna (fondatrice e curatrice delle Edizioni Inaudite)
Ernesto Leveque & Maya Quattropani (artisti, autori del libello)
Gianluigi Mangiapane (Dipartimento di Filosofia e Scienze dell’Educazione, Università di Torino – Referente per il Museo di Antropologia ed Etnografia)
Anna Maria Pecci (antropologa museale, fondatrice del progetto AFD)
Tea Taramino (Direzione Politiche Sociali e Rapporti con le Aziende Sanitarie, Arte Plurale)
Arteco (curatori del progetto AFD).

O’ DI MARCO FATTUMA MAÒ

Presentazione a cura dell’artista di O’, auto catalogazione in sei volumi. Un viaggio circolare nel tempo che ha come inizio da: soggetto ritratto nella celebre opera The Cage (Gabbia con mulatto che scopa) in catalogo Gian Enzo Sperone 1976, a Performance di Artista su Opera MAXXI 2011, Roma, dove, spazzando davanti a The Cage, Lui si riappropria, passando in un Tempo differente, dell’identità di Uomo per poi essere ed ergersi a come Il Pulitore in QUI 2013 Louvre, Parigi. Uno “scambio di ruoli” forse unico nella Storia dell’Arte, che inaugura un personale percorso estetico e filosofico sui temi dell’incontro, del tempo e del viaggio. La fotografia è sempre la testimone degli eventi. Una collaborazione fra InGenio Arte Contemporanea e FOND/AZIONE.

Prinp 2.0 Editore,  2017 Torino.

Marco Fattuma Maò. Nato a Mogadiscio, Somalia nel 1957. Entra nel mainstream con Zungentatterich 1983 galleria Franz Paludetto, ne esce volontariamente, dichiarando una non accettazione del sistema ufficiale dell’arte e prediligendo un percorso artistico autonomo, di ricerca e sperimentazione in qualsiasi campo.