La prima esposizione “solo” di Luca Romano dal 13 febbraio al 14 marzo 2015.
Luca Romano (Torino, 1959) ha sublimato su carta il suo desiderio più grande rimasto invariato per vent’anni, prendere il pullman n. 67 con la sua borsa da disegno a tracolla. Ha prediletto i pennarelli a punta spessa, ricamando talvolta elementi verbali su campiture fittissime. Cartoncini, planimetrie, fogli strappati da vecchi libri di grammatica, fanno da sfondo al miraggio dell’autonomia ma anche al simbolo della viabilità metropolitana, di una certa cultura civica del mezzo di trasporto pubblico. Il risultato, trame di colore intessute dove talvolta la figura scompare annegata dal tratto pieno e rotondo del gesto pittorico. Lo stesso trattamento è applicato alla serie del “Dettato”, in cui l’artista replica ripetutamente l’incipit dei dettati della scuola primaria con una vera calli-grafia perfetta e stereotipata.

Questa mostra vuole essere un omaggio ad un artista nascosto, che non si è mai comportato come tale, che abbiamo selezionato tra tanti altri all’interno della preziosa collezione dell’Archivio Storico Singolare e Plurale raccolta e curata da Tea Taramino.

La mostra è ideata e curata dalla Galleria Rizomi art brut in collaborazione con il Laboratorio La Galleria, Circoscrizione 8 di Torino all’interno del progetto MAI VISTI E ALTRE STORIE…

Rizomi Art Brut
Via Sant’Agostino, 18/d
10122 Torino.

Telefono:+39 011 4367910
FAX:+39 011 4367910
www.rizomi.com
E-mail: info@rizomi.it
Orari:Dal mercolodi al sabato dalle 14 alle 19
(m.p.)