Contro lo stress, l’arte sarebbe un valido rimedio naturale. A sostenerlo, è una ricerca condotta su 50 mila persone e pubblicata sul giornale inglese “Journal of Epidemiology and Community Health”.

L’ansia e lo stress sono disturbi in costante aumento, tanto da spingere ben 12 milioni e mezzo di italiani ad utilizzare abitualmente farmaci ansiolitici. Senza contare le disfunzioni degli organi su base ansiosa. Tuttavia, l’arte, e le attività culturali in genere potrebbero contribuire al benessere psicofisico.

Il team di studiosi, infatti, ha voluto indagare la possibile relazione tra lo stato di salute (sia fisico che mentale) e il piacere determinato dall’arte e dalla cultura, che sembra esercitare un’influenza positiva anche sulla depressione, una patologia sempre più diffusa e che, a detta dell’Organizzazione mondiale della sanità (Oms), sarà la seconda causa di disabilità nel mondo dopo le patologie cardiache.

I risultati della ricerca, nonostante debbano essere ulteriormente approfonditi, soprattutto per chiarire il nesso causa-effetto, hanno dimostrato come tra coloro che partecipano ad attività culturali, vi sia una maggiore soddisfazione nei confronti della vita, accompagnata da bassi livelli di ansia e depressione. Inoltre, è emerso come questa relazione sia ancora più forte, quando la partecipazione ad un evento culturale come ad esempio una mostra d’arte o uno spettacolo teatrale è passiva (partecipazione nelle vesti di pubblico).

Anche un altro studio, pubblicato su “Psychological Medicine”, e condotto dal Centro nazionale di Epidemiologia, sorveglianza e promozione della salute dell’Istituto superiore di Sanità, ha affrontato il problema legato al benessere psicologico, dimostrando come la salute mentale non sia influenzata semplicemente da fattori genetici, ma anche ambientali e dallo stile di vita. Gli esperti, infatti, hanno preso in esame 742 coppie di gemelli tra i 23 e i 24 anni, indagando 6 dimensioni del benessere psicologico: autonomia, relazioni positive con gli altri, crescita personale, accettazione di sé, scopo nella vita e padronanza ambientale.

L’assenza di benessere psicologico renderebbe perciò gli individui maggiormente esposti alle malattie e allo stress indebolendo il sistema immunitario.

(23/07/2011)

Fonte: medicinalive.com – m.p.