Ospitate nel giorno del convegno “Dall’arte per tutti all’arte di tutti”.

Quattro opere d’arte realizzate da artisti con disabilità sono entrate a far parte della collezione delle OGR di Torino, che hanno ospitato, in occasione della Giornata internazionale delle persone con Disabilità, il convegno “Dall’arte per tutti all’arte di tutti”: un incontro per riflettere su come l’arte possa diventare mezzo di abbattimento delle barriere relazionali, uno strumento di welfare community che coinvolge i cittadini nei processi di progettazione e produzione culturale, di cui sono un esempio le opere acquisite dalle OGR.

“Fondazione CRT è da sempre in prima linea nel promuovere i valori della piena accessibilità e dell’inclusione sociale – spiega il Presidente della Fondazione CRT Giovanni Quaglia –Abbattere le barriere culturali, facendo dell’arte un veicolo di welfare community, è un ulteriore importante passo per aprire realmente la società a tutti: un percorso che condividiamo con OGR, Fondazione Paideia e la Consulta per le Persone in difficoltà”.

 

Il convegno, organizzato da Fondazione CRT, Fondazione Paideia, OGR e la Consulta per le Persone in difficoltà, è l’ultimo tassello di un percorso più ampio, avviato con il progetto “Operatori museali e disabilità”: un’iniziativa unica in Italia, nata a Torino nel 2012 per formare il personale dei musei ad accogliere al meglio i visitatori in difficoltà. Il progetto si è ampliato progressivamente da una dimensione locale a una nazionale e ha formato ad oggi oltre 800 operatori museali e coinvolto oltre 100 musei di tutta Italia.

 

Le opere:

1. Ernesto Leveque

Il bassotto, anno 2010

Acquerello su tela

Cm 60×60

Laboratorio La Galleria

Città di Torino, Archivio Mai Visti

 

2. Lorenzo Filardi

Trenitalia, anno 2018

Tempera su tela

Trittico, cm 100×150

Laboratorio La Galleria

Città di Torino, Archivio Mai Visti

 

3. Ionut Bogdan Idricianu

Macchina, anno 2016

Tempera solida su tela

Cm 70×100

Centro Diurno di Via Pianezza

Città di Torino, Archivio Mai Visti

 

4. Gesualdo (Aldo) Turco

Senza titolo, 2017

Pennarelli su tela

Cm 100×70

Centro Diurno di via Pianezza

Città di Torino, Archivio Mai Visti

Fonte: torinoggi.it