Mostre,incontri e laboratori. Ingresso gratuito
RASSEGNA SINGOLARE E PLURALE 2018
Un progetto di Città di Torino e Opera Barolo

presso

PARI/ Polo delle Arti Relazionali e Irregolari di Palazzo Barolo e Housing Giulia
Galleria Gliacrobati

DAL 27 OTTOBRE AL 28 NOVEMBRE / INAUGURAZIONE SABATO 27 ORE 16.00
(IM)PERMEABILI
A cura di Roberto Mastroianni e Tea Taramino, in collaborazione con Francesco Sena

La mostra attraverso l’accostamento di sensibilità uniche, intende costruire un dialogo, fra artisti del mainstream e artisti irregolari (cosiddetti outsider), italiani e internazionali, per una riflessione condivisa sulla permeabilità dei confini tra diverse espressioni artistiche, tra salute e malattia, tra “normalità” e “follia”, tra una cultura e l’altra, per valorizzare la diversità di cui ognuno di noi è portatore.
Durante la prima tappa della mostra, in tre sedi torinesi, sarà possibile seguire performance, incontri, laboratori e workshop adatti a tutti e a partecipazione gratuita.
La seconda tappa, ad aprile, presso la galleria StudioDieci di Vercelli prevede una mostra in dialogo con artisti del luogo e incontri con le scuole.
Tali scambi hanno l’obiettivo di portare la disabilità e il disagio psichico fuori dall’isolamento, focalizzando l’attenzione sulle capacità, di ogni singolo autore, e non sulle mancanze o le patologie.

In Piemonte, in particolare, in città come Torino e Vercelli esiste una – lunga e continuativa – storia fatta di rapporti fra arte ufficiale e arte indipendente, nata e sviluppata in cattività o in situazioni protette.
La mostra, in occasione delle celebrazioni dell’Anno del Patrimonio Culturale Europeo e del quarantennale della legge Basaglia – indagando sui confini tra queste realtà – intende fornire una prima fotografia su come si è sviluppato, sino ad oggi in questi luoghi, il rapporto tra arte ufficiale e arte irregolare, grazie alla collaborazione di artisti affermati che non temono l’accostamento ad autori sconosciuti.

A PALAZZO BAROLO, nelle cantine, si compie un viaggio di stanza in stanza fra: l’evidenza delle parole, inquiete e irriverenti, ricamate dall’Anonimo ingiurioso (dal Museo di Antropologia ed Etnografia) o appuntate con gli spilli da Nicus Lucà; le frasi nascoste e da scoprire di Cristian Costa o gli ideogrammi, da tradurre, della giapponese Kaoru; la permeabilità fra identità e corpi nelle fotografie di Salvatore Giò Gagliano o nelle sculture di Clizia (Mario Giani); i segni eleganti, ritmi o ripetizioni e ricerca del colore di Giorgio Griffa, Francesco Rusinà, Giacomo De Vito, Ionut Bogdan Idricianu, Annalisa Maffè e Mario Panzani o le traiettorie di luce di Fukushi Ito; la lievità della forma e del colore con la digital art di Guido Nasi e Marco Tursi; di Saverio Todaro la consistenza della scultura per una pungente critica, sull’attuale vuoto di pensiero.
All’HOUSING GIULIA, negli spazi esterni del giardino e del porticato, si snoda un percorso tra geometrie e traiettorie, della natura e della luce, con le sculture e le installazioni di Jessica Carroll e Forma e materia, performance a cura di Futurino e interviste ai residenti a cura di Volonwrite.
Alla GALLERIA GLIACROBATI al piano terra e al primo piano opere di Francois Krieger e di Paolo Leonardo con interazione tra pittura e fotografia.

(IM)PERMEABILI
Una collaborazione fra Città di Torino/Direzione Servizi Sociali/Area Politiche Sociali/Servizio Disabilità: InGenio, Passepartout, GAT (Gruppo Artistico Tecnico); Opera Barolo; Forma e materia/Circoscrizione 1, Il Ramarro e Centro Diurno di Via Pianezza/Circoscrizione 5; ASL Città di Torino; Museo di Antropologia ed Etnografia/SMA Università degli Studi di Torino; Museo Clizia di Chivasso/Associazione 900; StudioDieci di Vercelli; Fondazioni Fitzcarraldo e Medicina a Misura di Donna; Impresa Sociale Co-Abitare; Associazioni: Alteracultura, Arteco, Artenne, Fermata d’autobus Onlus, Forme in bilico, Futurino, Laboratorio Zanzara, Passages, Ulisse/Centro di Psicologia e Volonwrite di Torino, Figure Blu di Parma, LAO di Verona, Osservatorio Outsider di Palermo; Cooperative Sociali: Accomazzi, Arte Pura, Chronos/Consorzio RISO, Esserci e P.G. Frassati di Torino; NPO Count 5 di Tokyo, Giappone.

DOVE
OPERA BAROLO/PARI, POLO DELLE ARTI RELAZIONALI E IRREGOLARI:
Palazzo Barolo
ingresso Via Corte d’Appello 20 – info@palazzobarolo.it – (www.operabarolo.it)
martedì | mercoledì | giovedì | venerdì: 10.00-12.30; 15.00-18.30
sabato | domenica: 15.00 -19.00

Housing Sociale Giulia
Via Francesco Cigna, 14/ L – info@housinggiulia.it (www.housinggiulia.it)
lunedì | venerdì dalle 17,00 alle 19,30
martedì | mercoledì | giovedì | sabato dalle 9,00 alle 13,00

GALLERIA GLIACROBATI
via Luigi Ornato, 4 – Torino – info@gliacrobati.com (www.gliacrobati.com)
Orario: dal Mercoledì al Sabato, dalle 15,30 alle 19,30

cs e programma (PDF)