AVI e ECAD indicono la III edizione del Premio per la drammaturgia Teatro e Disabilità per un testo teatrale, che abbia come tema o come implicito riferimento il mondo della disabilità, tutti i suoi protagonisti e la vita delle persone con disabilità in tutti i suoi aspetti. Sarà data una particolare attenzione ai testi che  ispirandosi alla Convenzione ONU sui diritti delle persone con disabilità presteranno interesse all’evoluzione del concetto di disabilità  non più basato sull’approccio socio-sanitario ma inserito nel contesto più ampio del rispetto  dei diritti umani.

Art. 2
Il Premio ha cadenza biennale.

Art. 3
Al testo vincitore sarà assegnato un premio di € 1.500. Al secondo un premio di € 500.

Art. 4
I lavori concorrenti dovranno avere come limite massimo 30 cartelle.

Art. 5
Requisiti di partecipazione:
a) Possono partecipare solo opere in lingua italiana o inglese.
b) Non saranno ammessi al concorso lavori già rappresentati, trasmessi per Radio o TV, pubblicati o che abbiano conseguito premi in altri concorsi.

Art.6
a) I testi (una copia dattiloscritta più una copia in Cd formato Word) dovranno pervenire al seguente indirizzo: Premio per la drammaturgia Teatro e Disabilità – AVI Agenzia per la Vita Indipendente, Via degli Anemoni n.19 – 00172 Roma
b) I testi dovranno arrivare entro e non oltre il 30 ottobre 2016. Farà fede il timbro postale o l’invio della mail.
c) Una copia del testo in formato word dovrà pervenire per mail a: premioteatrodisabilita@gmail.com
Il nome, l’indirizzo (anche di posta elettronica) e il recapito telefonico del concorrente dovranno essere scritti su ogni copia.
d) L’autore dovrà accludere una dichiarazione scritta attestante che il testo corrisponde alle condizioni dell’art. 1, ed una espressa autorizzazione al trattamento dei dati personali. La segreteria del Premio esclude ogni responsabilità per eventuali smarrimenti o disguidi. Le copie inviate non saranno restituite.

Art. 7
Modalità di selezione
a) I testi saranno selezionati da una Giuria.
b) Se un testo concorrente è premiato, durante lo svolgimento dell’edizione, in altro concorso, questo sarà escluso dal Premio per la drammaturgia Teatro e Disabilità.
d) Se la Giuria del Premio ritenesse, a suo insindacabile giudizio, che nessuno dei testi arrivati è meritevole del  premio questo non verrà assegnato.

Art. 8
Nel caso in cui i testi finalisti  siano rappresentati o trasmessi per Radio o TV è fatto obbligo, sul materiale pubblicitario o nelle rappresentazioni indicare il riferimento al Premio per la drammaturgia Teatro e Disabilità.

Art. 9
I partecipanti al Premio per la drammaturgia Teatro e Disabilità s’impegnano ad accettare integralmente il giudizio della Giuria.

Art. 10
Le associazioni promotrici si riservano la possibilità di allestire l’opera vincitrice insieme ad altre associazioni di teatro e disabilità o di promuoverne a queste l’allestimento.

Art. 11
La premiazione dei vincitori avverrà a Roma durante il mese di dicembre in occasione della Giornata Internazionale delle Persone con Disabilità.

Art. 12
Con la loro partecipazione al premio, i concorrenti accettano e s’impegnano a rispettare le condizioni del presente regolamento.

AVI Onlus
Agenzia per la Vita Indipendente
Via degli Anemoni, 19
00172 Roma

La sede avrà i seguenti orari di apertura:
Dal lunedi al venerdi 9:30 – 17:30
Tel 06/98184861—Fax: 06/88544572

agvitaindipendente@libero.it

ECAD
www.ecad.name

premioteatrodisabilita@gmail.com

Fonte: dramma.it

(m.m./m.p.)