Si chiama MeTe – Abili Equilibri d’arte il percorso ideato dal Laboratorio Minimo Teatro e giunto al suo quarto anno di attività con la Direzione Organizzativa di “ La Casa di Asterione “ e il Patrocinio di Acli Arte e Spettacolo. Il nome ha lo scopo di sottolineare l’obiettivo dell’incontro tra Me-Te, incontro di realtà e soggettività diverse che entrano in contatto, conoscenza e crescita reciproca attraverso la mediazione artistica. Il progetto MeTe non è un “progetto per la disabilità” in cui i ragazzi con disabilità vengono di nuovo isolati ma un progetto che promuove le abilità differenti dove coetanei con e senza disabilità possono insieme fare un’esperienza significativa e positiva ed arrivare ad accettarsi l’un altro, a prescindere dalle proprie “abilità” o “disabilità” ma mettendo in gioco  le loro specifiche differenti abilità. Il progetto MeTe si fonda sulla convinzione che la diversità non è, e non può essere considerata, come un elemento di discriminazione, ma occasione di incontro e arricchimento reciproco. Il percorso di MeTe è sostenuto fin dall’inizio dal Bim Tronto del Presidente Luigi Contisciani  ed è realizzato da quest’anno anche grazie al sostegno della Fondazione Cassa di Risparmio di Ascoli Piceno che ha premiato con estrema sensibilità le peculiarità ed innovazione  del progetto.

Il progetto è stato scelto dalla FISH ( Federazione Italiana per il Superamento dell’Handicap ) come progetto simbolo nel nostro territorio per i caratteri di novità, inclusività ed integrazione e promosso all’interno della manifestazione “ Happy Hand in Tour “ e scelto anche dalla Consav come percorso meritevole di sostegno tra i progetti pensati a favore dell’integrazione per il 2016  .  Il percorso invernale è giunto al suo quarto anno di attività e si svolge al Palafolli di Ascoli Piceno grazie alla disponibilità e al servizio tecnico della Compagnia dei Folli che ha subito creduto alla validità artistica e sociale del percorso unico nel suo genere nel nostro territorio e che vedrà nel 2016 aggiungere al programma di attività  la residenza estiva E-state con MeTe ( un vero e proprio Campus di attività integrate del settore delle discipline  artistiche )   e i percorsi scolastici MeTe a Scuola patrocinati dall’ufficio scolastico regionale del MIUR della Provincia di Ascoli Piceno ( Liceo Artistico O. Licini  – Ist. Tecnico Umberto I e dal prossimo anno IPSIA e Ist. Tecnico Statale Mazzocchi ) .

L’Arte diventa quindi  strumento privilegiato di integrazione e inclusione dal momento stesso in cui si comprende la sua essenza espressiva, che per sua natura accetta la diversità come condizione “normale”. E’ un rapporto straordinario quello tra differenti abilità ed attività artistiche, entra nel profondo della dimensione umana. Disorienta accorgersi che chi viene considerato “dis-abile” in realtà è, non solo abile, ma anche pieno di talento e capacità. Ecco allora che ogni barriera e pregiudizio cade, si scopre il valore della relatività. I percorsi di teatro, di danza, di canto sono svolti in collaborazione con gli  altri partner fondamentali oltre il Laboratorio Minimo Teatro  ;  la Scuola di danza Passi sul Pentagramma e la Scuola di musica Music Academy Ascoli . I nostri partner sociali  sono ( IPSIA ACLI – CROCE ROSSA ITALIANA – PAGEFHA – ) partner determinanti per la messa in rete del progetto sul nostro territorio e la promozione tra i volontari e operatori .

Lo staff docenti principale è composto da Elisa Maestri ( Teatro ) Annarosa Piacenti ( Danza ) Cristina Paolini ( Canto ) con la supervisione tecnica ed organizzativa di Roberto Paoletti e Mara Mancini e la partecipazione di altri operatori specializzati.  Da quest’anno si aggiungerà un ulteriore nuovo percorso nella disciplina teatrale rivolto a partecipanti più giovani  di età tra gli 11 e 14 anni diretto da Davide Cannella e Sabrina Santinelli mentre per il gruppo avanzato diretto da Elisa Maestri è stato disegnato un percorso specifico che culminerà nella preparazione di un vero e proprio spettacolo che verrà inserito nelle rassegne dedicate a questi percorsi “ speciali “; una vera e propria Compagnia Stabile di MeTe .   I percorsi laboratoriali  artistici, che vedono quest’anno coinvolti circa 100 partecipanti , rendono più immediato e naturale l’interagire tra ragazzi con differenti abilità in una relazione alla pari e non nel solito rapporto assistito/assistente che spesso diventa pesante e imbarazzante per la persona con disabilità e limitante e non completamente coinvolgente per la persona senza disabilità. L’attività artistica è occasione e strumento di crescita individuale e collettiva, veicolo di scambio reciproco, momento di valorizzazione delle diversità di ciascuno. MeTe offre percorsi in cui ragazzi con differenti abilità possano esprimere insieme le loro qualità artistiche, in un percorso formativo che li aiuti concretamente nello sviluppo delle loro potenzialità e che valorizzi la persona e la loro crescita personale . MeTe è : Abili Equilibri d’Arte .

da Compagnia dei Folli

(l.v./m.p.)