Si tratta di Pop Drama, progetto coordinato dal Centro Diego Fabbri di Forlì sul tema della scrittura teatrale e della formazione delle giovani generazioni e del Progetto T4All – Theatres for All con il quale la Provincia di Forlì-Cesena.

Due progetti europei vincitori dell’importante bando di cooperazione culturale Europa Creativa-EACEA, sottoprogramma Cultura, del 1° ottobre 2014, coordinati rispettivamente dalla Provincia di Forlì-Cesena e dal Centro Diego Fabbri di Forlì. Si tratta di Pop Drama, progetto coordinato dal Centro Diego Fabbri  di Forlì sul tema della scrittura teatrale e della formazione delle giovani generazioni e del Progetto  T4All – Theatres for All con il quale la Provincia di Forlì-Cesena,  capo progetto,  intende promuovere la partecipazione inclusiva, supportata dalle tecnologie informatiche, delle persone con disabilità visive alle manifestazioni teatrali.

“T4ALL” prende a sua volta le mosse dal progetto “Un invito al Teatro – No limits” che dal 2011 rende accessibili e fruibili gli spettacoli teatrali grazie all’utilizzo delle tecniche di audio descrizione e di sopra titolazione. Un invito al Teatro – No limits si è sviluppato grazie ai contributi della Regione Emilia-Romagna che, attraverso i fondi erogati ai progetti provinciali previsti dalla L.R. 37/1994, ha cofinanziato l’iniziativa e le ha permesso di consolidarsi e di espandersi, aprendo collaborazioni extra provinciali ed extra regionali.
Alla realizzazione del progetto partecipano la Provincia di Forlì-Cesena, che è lead partner, il Governo regionale di Estremadura (Spagna), l’Università di Wolverhampton (Gran Bretagna) e l’Associazione culturale Accés Culture, di Parigi.  Il progetto si avvia martedì e mercoledì a Forlì, quando i partner si incontreranno con il pubblico. La conclusione è prevista ad aprile 2017.

Il secondo progetto, “POP DRAMA – Circulating of European Playwriting through people’s choice”, di cui è lead partner il Centro Diego Fabbri, è una speciale riedizione internazionale del Premio di Scrittura Teatrale intitolato a Diego Fabbri, che punta a valorizzare la drammaturgia e la creatività in un contesto di scambio multiculturale e di formazione dello spettatore, ed è pensato come un Premio Internazionale di Nuova Drammaturgia su scala Europea.  Il progetto si svolgerà da dicembre 2015 a febbraio 2017 ed è realizzabile grazie alla collaborazione di altri tre soggetti coinvolti: l’Università di Wolverhampton (Gran Bretagna), l’Università d’Arte Targu Mures (Romania), e la Fundacion CajaGranada (Spagna).

Fonte: forlitoday.it

(l.v./m.p.)