Alessandria – È giunto al termine il percorso didattico-teatrale avviato lo scorso novembre e denominato Teatro nello Spaz..Io, nato per valorizzare l’unicità della persona e stimolare l’integrazione tra persone con disabilità e non. Il progetto si chiude con uno spettacolo teatrale particolarmente intenso, chiamato Di norma la vita, che andrà in scena più volte da giugno a settembre, in diversi spazi.di norma la vita

La prima replica è prevista per venerdì 5 giugno al Teatro Ambra (Dlf) alle 17 e sarà aperta a tutti. La seconda replica è prevista per lunedì 8 giugno alla Casa di Quartiere di via Verona 116 alle 10.30, ed è dedicata in modo particolare alle scuole di Alessandria e Provincia e agli Enti di Formazione interessati. Un estratto dello spettacolo sarà poi proposto giovedì 18 giugno al Teatro Alessandrino alle 21, nel corso dello spettacolo di fine anno della scuola di danza Peter Larsen Dance Studio.

L’ingresso a questi spettacoli è ad offerta libera in favore dell’Associazione Jada Onlus, promotrice dell’iniziativa.  Infine sabato 26 settembre si terrà l’ultima replica al complesso monumentale di Santa Croce di Bosco Marengo, nell’ambito della manifestazione nazionale Abilitando – dove la tecnologia incontra la disabilità.

Capofila del progetto Teatro nello Spaz..Io è il Cissaca, Consorzio dei Servizi Sociali dell’Alessandrino, mentre la parte operativa-didattica è di competenza dell’Associazione Jada Onlus – Associazione diabetici junior, in collaborazione con IlmonDodì. I partner del progetto sono il Csvaa, il Centro Diurno Martin Pescatore del Cissaca, gestito da Aias e Coop. Anteo, il centro diurno SoleLuna, quello di San Giuliano (Aias), il Teatro Ambra – Associazione Dlf Alessandria, il Peter Larsen Dance Studio e la Uisp – Lega Danza e, per la prima volta, l’I.C. Galilei (classi della scuola primaria Villaggio Europa di Alessandria), la scuola elementare di Mandrogne (Ist. Comprensivo Spinetta Marengo) e la scuola materna di Sezzadio.  L’iniziativa ha il patrocinio del Comune di Alessandria ed è realizzata con il contributo dell’Associazione Nazionale Dlf.

Progetto e regia sono a cura di Andrea Di Tullio e Peter Larsen, con la collaborazione di Dado Bargioni. La parte video è a cura di Enzo Ventriglia. Sulla scena sono coinvolti ospiti disabili, operatori, educatori ed artisti, tutti impegnati ad andare “oltre sé stessi”, per entrare in relazione autentica con l’altro. La particolare sinergia tra centri diurni, utenti, operatori, volontari, formatori e creativi, ha dato origine ad una bellissima simbiosi, ri-costruendo insieme (diversamente abili e normodotati) l’unico spettacolo possibile: quello della vita!

Lo spettacolo Di norma la vita analizzerà le tappe importanti di crescita di un individuo per la conquista della propria autonomia. Si partirà dalla nascita, l’infanzia, passando per l’adolescenza e la giovinezza, arrivando alla vecchiaia e alla morte.

Visto il limitato numero di posti a sedere disponibili, è gradita la prenotazione via mail all’indirizzo cissaca.comunicazione@gmail.com, oppure telefonicamente al numero 0131 229763  (lunedì-martedì-giovedì ore 14-17; mercoledì e venerdì ore 9-13).

Fonte: alessandrianews.it
(e.v.)