Doppio appuntamento a Milano, il 7 Novembre all’Auditorium Pime Milano e l’1 Dicembre al Teatro Manzoni con un Gala Internazionale di Danza. Dreamtime-Festival Internazionale di danza senza limiti, organizzato dall’associazione culturale “Viaggiatori dell’Anima” che da anni svolge un lavoro costante e minuzioso sul territorio, giunge alla sua settima edizione. 

Lo scopo del Festival è creare un dialogo tra differenti abilità fisiche e mentali attraverso la danza. La disabilità fisica e mentale non rappresenta più un limite, ma un punto di partenza e di incontro tra le diversità. Il Festival, infatti, tra gli obiettivi propone l’abbattimento delle barriere della diversità e lo sviluppo di ipotesi di movimento che permettano alle persone di relazionarsi e comunicare attraverso il corpo.

Dreamtime rappresenta apparentemente un sogno impossibile: dare anche a un corpo disabile – imperfetto – il miracolo dell’abilità e della bellezza.

Dreamtime significa vivere la propria creatività e l’espressione individuale al di là dei limiti e delle barriere culturali e sociali.

Il Festival è sostenuto, sin dalla prima edizione, dal Comune di Milano, e dal 2013 dalla Fondazione Egri Bianco per la Danza diretta da Susanna Egri. Dal 2011 Anna Maria Prina, già direttrice della Scuola di Ballo del Teatro alla Scala dal 1974 al 2006, è Madrina del Festival.

Fonte: festivaldreamtime.com

(s.f./m.p.)