4 – 23 febbraio 2014 – FONDAZIONE DEL TEATRO STABILE DI TORINO – Stagione 2013/2014 al Teatro Gobetti.

GL’INNAMORATI

di Carlo Goldoni

con Nello Mascia, Lorenzo Bartoli, Fabio Bisogni, Barbara Mazzi,

Maddalena Monti, Raffaele Musella

regia Marco Lorenzi

scene e costumi Gaia Moltedo

disegno luci Monica Olivieri

movimenti scenici Daniela Paci

musiche originali Davide Arneodo (Marlene Kuntz)

assistente alla regia Alba Porto

foto di scena Tiziana Lorenzi

Fondazione del Teatro Stabile di Torino/Il Mulino di Amleto

progetto realizzato con il contributo della Città di Torino, della Provincia di Torino

con il sostegno di Sistema Teatro Torino e Provincia

con la collaborazione del Teatro Marenco di Ceva

 

La Fondazione del Teatro Stabile di Torino ha aderito a

“Torino + Cultura Accessibile”

promosso dalla Fondazione Carlo Molo onlus

inserendo nella Stagione teatrale 2013 – 2014 cinque repliche accessibili

(da mercoledì 12 a domenica 16 febbraio) allo spettacolo.

In allegato comunicato della Fondazione Molo.

Martedì 4 febbraio 2014, alle ore 19.30 debutterà in prima nazionale al Teatro Gobetti di Torino GL’INNAMORATI di Carlo Goldoni, con la regia di Marco Lorenzi.

Lo spettacolo è interpretato da Nello Mascia, Lorenzo Bartoli, Fabio Bisogni, Barbara Mazzi, Maddalena Monti, Raffaele Musella. Le scene e costumi sono di Gaia Moltedo, il disegno luci di  Monica Olivieri, le musiche originali di Davide Arneodo (Marlene Kuntz), i movimenti scenici di Daniela Paci, assistente alla regia Alba Porto.

Gl’innamorati prodotto dalla Fondazione del Teatro Stabile di Torino e da Il Mulino di Amleto – sarà replicato al Gobetti, per la Stagione in abbonamento del Teatro Stabile di Torino, fino a domenica 23 febbraio.

 

«La storia de Gl’Innamorati – scrive Marco Lorenzi – si svolge per intero in un luogo solo, chiuso, un po’ claustrofobico e un po’ decadente che Goldoni chiama “la stanza commune di una casa piuttosto strana”. Lo sguardo di Goldoni entra in questa casa con tenerezza e umanità e ci regala l’affresco stupendo di una società in piena crisi economica e di valori. Nessuno dei personaggi sembra accorgersi del baratro verso il quale il mondo al di fuori di quella stanza sta correndo. In tutto questo, l’amore tormentato e immaturo di Eugenia e Fulgenzio rappresenta la speranza, la vitalità e la possibilità che, nonostante tutto, un futuro sia possibile. Per questo ho scelto di mettere al centro del nostro allestimento non solo i due innamorati, ma anche lo spazio dove dovranno lottare (soprattutto contro se stessi) per costruire tutta questa “Grande Bellezza”!».

 

Dopo aver affrontato Doppio Inganno, Il Mulino di Amleto torna nella stagione del Teatro Stabile di Torino portando in scena Gl’innamorati di Carlo Goldoni, un’importante sfida per la giovane compagnia. Il Mulino di Amleto nasce nel 2009 da un gruppo di giovani attori diplomati presso la Scuola del Teatro Stabile di Torino e per

questa produzione vede la prestigiosa collaborazione e interpretazione di Nello Mascia.

 

INFO BIGLIETTERIA:

Per informazioni telefono 011/5169555

 

Biglietti: intero € 25,00 – ridotto di legge (under 25, over 60) € 22,00

Recite: martedì e giovedì ore 19.30; mercoledì, venerdì e sabato ore 20.45;

domenica ore 15.30. Lunedì riposo.

Biglietteria del Teatro Stabile di Torino | Teatro Gobetti – via Rossini 8, Torino –

dal martedì al sabato, dalle ore 13.00 alle ore 19.00. Domenica e lunedì riposo.

Tel. 011 5169555 – Numero Verde 800.235.333

 

Nei giorni di recita è possibile acquistare i biglietti alla cassa del teatro un’ora prima dell’inizio dello spettacolo.

Vendita on-line: www.teatrostabiletorino.itinfo@teatrostabiletorino.it

INFO STAMPA:

Fondazione del Teatro Stabile di Torino, Settore Stampa e Comunicazione:

Carla Galliano (Responsabile), Simona Carrera

Via Rossini 12 – Torino (Italia). Telefono + 39 011 5169414 – 5169435

E-mail: galliano@teatrostabiletorino.itcarrera@teatrostabiletorino.it

 

I giornalisti possono scaricare direttamente i comunicati stampa e le foto degli spettacoli dalla Press Area del Sito internet: www.teatrostabiletorino.it