Venerdì 18 e sabato 19 ottobre alle ore 21.30 il recital ‘Diversamente comici’ di e con Giuditta Cambieri e Francesco D’Amico. Tra uomo e donna regna un’incomunicabilità cui da sempre i comici attingono. Ma, cosa accade se lui è sordo e lei udente? Quali sono le gaffes, le incomprensioni e le situazioni assurde che si creano nella vita quotidiana e nell’intimità? Una serata speciale con risate garantite per sordi e udenti. I Diversamente comici mettono in scena un nuovo tipo di cabaret, un cabaret diversamente comico. La sfida è quella di far arrivare, contemporaneamente a un pubblico di sordi e udenti, le battute e gli sketch. Utilizzando la voce, il linguaggio dei segni (LIS) e quello del corpo, prendono vita una serie di riflessioni comiche sulla difficoltà di comunicare. ‘Diversamente Comici’ sono Francesco, che nella vita è realmente sordo dalla nascita, e Giuditta, con cui ha scoperto in scena il piacere dell’autoironia. Ridono su loro stessi, sui propri vizi e virtù svelando al pubblico il loro punto di vista: la visione di un mondo dove i sordi e gli udenti si incontrano, si innamorano, litigano, si prendono in giro.

Lo spettacolo rientra nell’ambito Arteoltre /Art Beyond, la rassegna, che si snoda con diversi appuntamenti all’interno della stagione 2013/2014 del Teatro del Lido, è dedicata all’integrazione e alle differenze, sia sociali sia fisiche sia psichiche: un focus sull’altro da noi, che attraversa mondi diversi, ne indaga le problematiche e ne scopre le ricchezze, grazie alle numerose testimonianze provenienti dai vari ambiti, alla proiezione di documentari, a spettacoli di volta in volta delicati, emozionanti o ironici. Il tutto, per guardare oltre la mera differenza, e scoprire che l’arte porta alla luce legami e connessioni inaspettati, talvolta sorprendenti.

Fonte: ostiatv.it

(r.b./m.p.)