Al via la terza edizione del SoundMakers Festival: musica, teatro, cinema, fotografia, editoria, danza, accessibilità, sono questi gli ingredienti principali del Festival che si svolgerà dal 18 al 23 giugno nella provincia di Lecce sul tema dei “Beni Comuni”. Si tratta del primo festival in Italia interamente progettato per una cultura accessibile e senza barriere. Tutto è pensato e realizzato per offrire soluzioni e servizi in grado di consentire a tutti i suoi pubblici, senza esclusione alcuna, di partecipare e fruire degli appuntamenti culturali proposti.

IL PROGRAMMA – L’edizione 2013 ospita in prima nazionale lo spettacolo teatrale “Il registro dei peccati” di e con Moni Ovadia in Lingua Italiana dei Segni il 20 giugno al Teatro Romano di Lecce. Si tratta di un racconto nel quale Moni Ovadia attraverso stralci da testi di Franz Kafka, Martin Buber e altri esponenti del chassidismo, conduce il pubblico alla scoperta di quella spiritualità che è alla base dell’opera di pensatori come Freud, Einstein, Marx, Trotsky e artisti come Marc Chagall. Tra gli altri ospiti la cantautrice Nada e Fausto Mesolella, il loro concerto tradotto in LIS sperimenterà anche la traduzione di suoni e parole in immagini attraverso la performance di due visual artist. E ancora, la suggestiva mostra delle opere fotografiche dell’artista sloveno Evgen Bavcar. Le sue opere, che sono una vera e propria sfida al limite fisico della sua cecità, saranno accompagnate da audiodescrizioni al fine di renderle fruibili anche ai visitatori della mostra con disabilità visiva. Per la sezione cinema Il SoundMaker propone la proiezione in prima nazionale della versione con audio-descrizione di The Millionaire, film di Danny Boyle vincitore di otto premi Oscar e ancora il cortometraggio audiodescritto e sottotitolato “Matilde” unica pellicola italiana in concorso nella sezione Generation della 63esima edizione del Festival internazionale del cinema di Berlino. SoundMakers Festival è un progetto culturale diretto da Gian Maria Greco, ideato e organizzato dall’Associazione di Promozione Sociale Poiesis e rientra nella rete “Social Sounds” sostenuta dal progetto Puglia Sounds – P.O. FESR Puglia 2007 – 2013 Asse IV.

www.soundmakersfestival.it

Fonte: corrieredelmezzogiorno.corriere.it

(r.b./m.p.)