Diretto da Mahamat – Saleh Haroun, originario del Chad e vincitore dello Special Jury Prize a Cannes nel 2010 con ”A screaming Man”, ”Grigris” e’ il secondo film in concorso presentato a Cannes stamane e porta sul grande schermo la storia di Grigris, un venticinquenne che sogna di diventare un ballerino nonostante l’handicap di una gamba paralizzata. Un sogno che purtroppo si infrange alla notizia della grave malattia che colpisce il patrigno del ragazzo e per il quale Grisgris comincia a lavorare per dei trafficanti di petrolio.

”Quando ho visto ballare ad un festival Souleymane Deme’, non ho avuto dubbi – racconta il regista Mahamat – Saleh Haroun – era questo l’eroe che volevo raccontare. E non ho avuto dubbi che dovesse essere proprio lui il protagonista della storia: sentivo una certa familiarita’ con il linguaggio del suo corpo. Non volevo fare un documentario su Souleymane, quindi ho aspettato di avere la giusta sceneggiatura e il giusto progetto, pur mantenendo un forte legame con la sua vera storia”.

”Ho cominciato a ballare da solo, non ho mai avuto un insegnante – racconta timidamente in conferenza stampa De’me’. A proposito di questa sua riservatezza, Mahamat-Saleh Haroun spiega: ”Souleymane Deme’ si esprime attraverso la danza. Non parla molto nella vita e nemmeno nel film. Parla attraverso il suo corpo”.

Apprezzato dalla stampa, ”Grisgris” e’ un film toccante che non sfocia mai nella pieta’. ”Ho sempre detto al direttore della fotografia di riprendere Grigris senza mettere in evidenza il suo handicap.

Doveva essere percepito come un uomo assolutamente normale, un ballerino straordinario”, spiega il regista.

E sul complicato arrivo del ragazzo a Cannes racconta: ”Nonostante avesse un visto regolare e a Bruxelles, la polizia lo ha arrestato perche’ ‘sembrava strano’. Lo hanno arrestato per 5 ore. Il Festival ed altre persone sono dovute intervenire. Trovo questo scandaloso”.

Come ogni anno, i bookmakers britannici di Stanleybet si sono scatenati con i pronostici e per Cannes 66 non hanno dubbi: il vincitore è “Grigris” bancato a 6.50.

Una clip del film

Fonte: asca.it

(s.i./m.p.)