Città di Torino

Musei Scuola

Home > Proposte dai Musei > Musei di Torino e Provincia > Centro Studi Piero Gobetti

Centro Studi Piero Gobetti

pa-2

via Fabro 6
10122 Torino
Telefono : 011-531429
Fax:         011-535655
e-mail: info@centrogobetti.it
sito web: www.centrogobetti.it

Il Centro studi Piero Gobetti è stato fondato nel 1961 per iniziativa della moglie Ada Prospero, del figlio Paolo, della nuora Carla e di alcuni amici di Piero, tra i quali Felice Casorati, Giulio Einaudi, Alessandro Passerin d'Entrèves e Franco Venturi.
Con la sua attività il Centro studi ha cercato di trasformare la casa di Gobetti, in via Fabro 6 a Torino, in uno spazio aperto agli studiosi, ai giovani e alla ricerca. Il suo primo servizio è la documentazione. La biblioteca, specializzata nella storia e nella politica del '900, conta oggi 70.000 titoli. L'emeroteca comprende più di 4.500 testate. Il Centro ospita, accanto alle biblioteche personali di Piero Gobetti, Ada Prospero e Norberto Bobbio, anche parte della biblioteca di Franco Antonicelli e di altri studiosi torinesi quali Zino Zini, Silvio Trentin e Sergio Caprioglio. La biblioteca aderisce al Sistema Bibliotecario Nazionale (SBN).

im-56

L'archivio storico del Centro studi comprende, oltre al nucleo originario delle carte e dei documenti di Piero e Ada Gobetti, numerosi fondi archivistici relativi alla storia del Novecento, dell'antifascismo e del movimento operaio. Tra i principali si segnalano il fondo Franco Antonicelli, il fondo dei Consigli di gestione del Piemonte, il fondo Giuseppe Rapelli, il fondo Barbara Allason e il fondo Marcello Vitale sui movimenti politici e sociali degli anni '60 e '70. Anche in questo settore spicca il consistente archivio professionale di Norberto Bobbio.
Le altre attività del Centro sono la pubblicazione di volumi, la promozione di manifestazioni culturali e la ricerca storica. La ricerca è indirizzata principalmente verso gli studi gobettiani, i temi legati all'ambiente culturalmente più vicino a Piero Gobetti (antifascismo, democrazia, movimento operaio) e ai movimenti politici e culturali del secolo ventesimo. Un altro filone di ricerca è rappresentato dagli studi sulla figura e l’opera di Norberto Bobbio. In collaborazione con il Comitato edizioni gobettiane è stato da poco avviata la ripubblicazione in anastatica di tutti i 114 volumi delle edizioni gobettiane.

Tramite il sito Internet del Centro (www.centrogobetti.it) è possibile acquisire informazioni sulla storia e sulle attività correnti del Centro, sulle iniziative in corso e sul calendario delle manifestazioni in programma. E’ possibile inoltre consultare direttamente il catalogo della biblioteca attraverso il link con il sito della Regione Piemonte “Librinlinea", prendere visione dell’elenco completo dei fondi archivistici disponibili, e accedere alle risorse on line: le versioni on line delle raccolte complete delle tre riviste gobettiane, “La Rivoluzione liberale”, “Energie Nove” e “il Baretti”; la rassegna stampa dei principali articoli comparsi sui giornali quotidiani, relativi alle figure e all’opera di Piero Gobetti e di Norberto Bobbio; la bibliografia completa degli scritti “di” Norberto Bobbio e a bibliografia degli scritti “su” Bobbio.

La biblioteca e l’archivio sono aperti al pubblico tutti i giorni dal lunedì al venerdì dalle ore 15 alle ore 19 per consultazione e dalle ore 9 alle 19 per studio. Consultazione archivi su appuntamento.

Lezioni recitate-4 (299 KB)

Attività educative 2013/14

 

 

Cerca nel sito

Ricerche avanzate