Città di Torino

Musei Scuola

Home > Vuoi costruire il tuo museo scolastico? > Le collezioni delle scuole > museiscuol@ presenta il "Museo Giachino"

museiscuol@ presenta il "Museo Giachino"

piano

A seguito della donazione da parte della famiglia Giachino del pianoforte del figlio partigiano, si decide di intitolare l’istituto a Erik Giachino (1916-1944), di cui nell’atrio è esposto un ritratto bronzeo.
A partire dal 2005 l’istituto ospita un museo con documenti e oggetti donati dalla famiglia, punto di partenza per ricerche svolte con gli alunni, confluite in pubblicazioni e CD che raccolgono anche memorie sulla storia della scuola.

Appropriarsi un po’ della storia della vita di Erich Giachino serve ai bambini e agli adulti per comprendere meglio il valore del Movimento della Resistenza, il valore del dono di sé e per prendere consapevolezza dei valori indispensabili al vivere civile quali la Libertà, la Giustizia e la Democrazia.

Il percorso all’interno del museo, consente di ripercorrere le tappe più significative della vita di Giachino: la sua infanzia, la sua adolescenza, i suoi studi, il suo talento sportivo, l’impegno e la lotta per i suoi ideali…tutto ciò è possibile grazie ad una vasta raccolta di fotografie, di lettere e di oggetti a lui appartenuti che ci sono stati donati nel tempo da persone a lui vicine.


 

                                       “…metteteci sempre sopra il mio ritratto e un fascio di rose rosse!...”

Così scriveva Erich Giachino, pensando al suo pianoforte, nell’ultima lettera scritta ai genitori, alla vigilia della fucilazione, avvenuta al Poligono del Martinetto nell’Aprile del 1944.

Cerca nel sito

Ricerche avanzate