InformaLavoro

Città di Torino >
InformaLavoro > Normativa mercato del lavoro > Indennità di disoccupazione: la DIS-COLL

Indennità di disoccupazione: la DIS-COLL

8 Giugno, 2015 - ultimo aggiornamento: 13 Ottobre, 2015

Stampa

Sempre in tema di novità riguardanti l’indennità di disoccupazione parliamo oggi del nuovo ammortizzatore sociale DIS-COLL, rivolto ai collaboratori coordinati e continuativi, anche a progetto, che abbiano perduto       involontariamente la propria occupazione nel periodo compreso tra il 1° gennaio 2015 e il 31 dicembre 2015.

Sono esclusi coloro che sono iscritti anche ad altre Gestioni Inps, gli amministratori e i sindaci di società e i pensionati.

Requisiti

La DIS-COLL spetterà ai collaboratori che hanno i seguenti requisiti:

- siano in stato di disoccupazione;

- possano far valere, nell’anno precedente almeno 3 mesi di contribuzione accreditati nella Gestione Separata;

- possano far valere nell’anno solare in cui si verifica l’evento di cessazione dal lavoro un mese di contribuzione oppure un rapporto di collaborazione di durata pari almeno ad un mese e che abbia dato luogo a un reddito almeno pari alla metà dell’importo (647,83 euro) che dà diritto all’accredito di un mese di contribuzione.

Durata

L’indennità DIS-COLL è corrisposta mensilmente per un numero di mesi pari alla metà dei mesi di contribuzione accreditati nell’anno precedente la cessazione del lavoro.

In ogni caso la durata massima della contribuzione è di 6 mesi.

Calcolo

Per il calcolo dell’indennità sarà necessario valutare il reddito imponibile ai fini previdenziali che risulta dai versamenti contributivi effettuati nell’anno di cessazione e nell’anno solare precedente, diviso per il numero di mesi di contribuzione o frazioni di essi: in questo modo si determina il reddito medio mensile al quale, se pari o inferiore a 1.195 euro, sarà applicata la percentuale del 75%.

Qualora il reddito medio mensile sia superiore al valore limite, la DIS-COLL sarà pari al 75% del valore di 1.195 euro cui si aggiungerà il 25% della differenza tra il reddito medio mensile e 1.195 euro.

Per il 2015 il valore massimo dell’indennità non potrà superare 1.300 euro mensili.                                             

L’indennità subirà poi una riduzione del 3%, a partire dal primo giorno del quarto mese di fruizione.

Domanda

Le persone interessate devono presentare la domanda all’Inps, esclusivamente con modalità telematiche, entro 68 giorni dalla cessazione del rapporto di lavoro.

L’indennità di disoccupazione spetta a decorrere dall’ottavo giorno successivo alla data di cessazione del rapporto di lavoro, se presentata entro lo stesso ottavo giorno o, qualora la domanda sia presentata successivamente a tale data, spetta dal primo giorno successivo alla data di presentazione della domanda.

Per approfondire le caratteristiche e le modalità di erogazione di questa nuova indennità vi consigliamo di consultare la circolare INPS n. 83 del 27 aprile 2015 presente sul sito www.inps.it

Torna indietro

Torna su