InformaLavoro

Città di Torino >
InformaLavoro > Come cercare lavoro > La ricerca attiva del lavoro: i canali indiretti

La ricerca attiva del lavoro: i canali indiretti

24 Aprile, 2014 - ultimo aggiornamento: 15 Luglio, 2014

Stampa

Il Centro Informagiovani di Torino propone una rubrica fissa dedicata alla ricerca del lavoro: in questo numero parliamo dei canali da utilizzare, differenziando tra indiretti e diretti. I primi sono quelli che prevedono un soggetto che fa da intermediario tra il candidato e il datore di lavoro; tra i canali indiretti possiamo trovare le agenzie per il lavoro (ex interinali) le società di mediazione e di selezione e il Centro per l’Impiego. I secondi sono quelli che prevedono invece un rapporto diretto tra candidato e datore di lavoro, come accade per esempio per l’autocandidatura o per la risposta a un annuncio di lavoro.

Se siamo alle prime armi nella ricerca del lavoro, soffermiamoci ad analizzare i canali indiretti visto che possono fornire un servizio di mediazione utile a chi ancora non ha dimestichezza al contatto diretto con le aziende.

Perché utilizzare le agenzie per il lavoro?

Ai candidati non costa nulla; il servizio è pagato dalle aziende che si rivolgono a queste agenzie; vale quindi la pena tenere aperta anche questa strada.

Perché le aziende si rivolgono a queste agenzie?

Spesso le piccole aziende non sono in grado di gestire una selezione di personale, soprattutto perché in questo periodo di forte disoccupazione si ricevono molte candidature. Rivolgersi alle agenzie significa affidare a dei professionisti la raccolta e l’analisi delle proposte, utilizzando le risorse aziendali per la selezione dei candidati riducendone significativamente il numero.

Agenzie per il lavoro

Maggiormente conosciute come ex interinali, si tratta di soggetti privati che svolgono attività di ricerca e selezione del personale, somministrazione di lavoro e supporto alla ricollocazione professionale; ciascuna agenzia può decidere di specializzarsi anche in uno solo di questi settori, come per esempio la mediazione o la selezione di cui parliamo nei prossimi paragrafi. Prendiamo adesso in esame la parte che riguarda la somministrazione del lavoro: in che modo queste agenzie reclutano il personale? Si prende contatto con aziende del territorio che sono alla ricerca di personale e si confrontano i curricula dei propri iscritti con la richiesta dell’azienda in modo da individuare il lavoratore più idoneo, che, pur svolgendo il suo impiego per l'azienda, viene assunto e pagato dall'agenzia che rimane il suo datore di lavoro effettivo.

Quale contratto

Solitamente i contratti offerti sono a tempo determinato; il dipendente riceve uno stipendio con regolare busta paga e ha diritto alle ferie, alla malattia e, se previsti, ai buoni pasto. A volte, al termine del  contratto, può esserci la possibilità che venga assunto direttamente dall’azienda per la quale ha prestato servizio. 

Come candidarsi

Prevale la procedura online, attraverso il sito dell’agenzia; è necessario iscriversi inserendo la propria mail e una password, in questo modo si potrà accedere al proprio profilo e inviare la candidatura, allegando il curriculum o compilando l’apposito form, dove è necessario inserire i dati personali, il titolo di studio, le esperienze lavorative e scegliere le categorie professionali di interesse: si viene così inseriti nella banca dati dell’agenzia.
Una volta consegnato il curriculum, è fondamentale che questo venga aggiornato con una frequenza che può variare a seconda dei casi personali, in modo da essere sempre competitivi, è consigliabile contattare periodicamente l’agenzia  per sapere se ci sono novità riguardo alla propria posizione.
Inoltre, sul sito di ogni agenzia è possibile trovare molte offerte di lavoro aggiornate, a cui ci si può candidare direttamente.

Segnaliamo la Scheda orientativa “Agenzie per il lavoro” in cui sono elencate le agenzie per il lavoro presenti  a Torino, suddivise in base alla circoscrizione di appartenenza, presso cui è possibile candidarsi per la ricerca di un’occupazione. La scheda si trova sul sito:

http://bancadati.informagiovanipiemonte.it/schede-orientative/schede/1621/agenzie-il-lavoro-torino

Società di mediazione

Si tratta di soggetti privati che  si occupano di agevolare l’incontro tra domanda e offerta di lavoro; possono essere una valida opportunità da sfruttare nella ricerca di un impiego. Se molti anni fa soltanto gli organismi pubblici potevano svolgere l’attività di collocamento, oggi esiste anche l’attività di “collocamento privato”, con l'attività di mediazione tra domanda e offerta  autorizzata dal Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali. L’attività comprende:
- la raccolta dei curricula dei potenziali lavoratori;
- la preselezione e costituzione di relativa banca dati;
- la promozione e gestione dell'incontro tra domanda e offerta;
- l’effettuazione, su richiesta del committente, di tutte le comunicazioni conseguenti alle assunzioni avvenute a seguito dell'attività di intermediazione;
- l'orientamento professionale;
- la progettazione ed erogazione di attività formative finalizzate all'inserimento lavorativo.

Segnaliamo la Scheda Orientativa con le Società di Mediazione in Piemonte scaricabile gratuitamente sul sito:

http://bancadati.informagiovanipiemonte.it/schede-orientative/schede/1644/societa-di-mediazione 

Società di selezione

Si tratta di società che ricercano, selezionano e valutano il personale su specifico ed esclusivo incarico delle aziende, pubblicano le inserzioni sui giornali indicando i profili professionali ricercati dalle aziende e cercano personale attraverso colloqui. Queste società svolgono attività di consulenza per alcune aziende per la risoluzione di specifiche esigenze, occupandosi di:
- analisi del contesto organizzativo dell'organizzazione dell’azienda committente;
- individuazione e definizione delle esigenze della stessa azienda;
- definizione del profilo di competenze e di capacità della candidatura ideale;
- pianificazione e realizzazione del programma di ricerca delle candidature attraverso una pluralità di canali di reclutamento;
- valutazione delle candidature individuate attraverso appropriati strumenti selettivi;
- formazione della “rosa” di candidature maggiormente idonee;
- progettazione ed erogazione di attività formative finalizzate all'inserimento lavorativo;
- assistenza nella fase di inserimento dei candidati;
- verifica e valutazione dell'inserimento e del potenziale dei candidati.

Tutti coloro che sono in cerca di lavoro possono prendere contatto e inviare il curriculum o presentarsi di persona. Segnaliamo la Scheda Orientativa con l’elenco delle società di selezione scaricabile gratuitamente sul sito:

http://bancadati.informagiovanipiemonte.it/schede-orientative/schede/1646/societa-di-selezione 

Come controllare le agenzie

Sia le società di mediazione sia quelle di selezione devono avere un’autorizzazione del Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali sul portale www.cliclavoro.gov.it attraverso il motore di ricerca “cerca sportello” oppure con l’accesso a un apposito albo informatico sul sito: www.cliclavoro.gov.it/Operatori/Albo-informatico/Pagine/default.aspx 

Materiale informativo

Il Centro Informagiovani offre materiale informativo  in distribuzione gratuita sulla ricerca attiva del lavoro, comprese le Schede Orientative citate in questo articolo. 

Torna indietro

Torna su