vai ai contenuti
vai al menu

home > servizi > centri di cultura > gioco > il gioco in mostra > giochi di vento

Giochi di vento

Il percorso esamina lo sfruttamento delle energie alternative o rinnovabili e il tema ecologico del risparmio energetico: la mostra è corredata da un certo numero di giochi di vento della tradizione popolare, prototipi di grosse giranti eoliche realizzate con materiale di recupero e rielaborazioni, in chiave ludica, degli stessi prototipi e da uno spazio laboratorio per la realizzazione di alcune giranti eoliche. Presenta inoltre un percorso storico sull’utilizzo dell'energia eolica, a partire dall’antichità con l’uso della vela. Da una iniziale presentazione di vari tipi di vela si passa al collegamento tra vela e ala di aeroplano, per far rilevare ciò che hanno in comune (profilo curvo immerso in un flusso d’aria che crea la portanza).
Per approfondire il tema è possibile sperimentare la costruzione di un modello di aeroplano in cartoncino e realizzarlo con materiale di recupero e di una barchetta con randa e fiocco che ruota intorno ad un baricentro, sfruttando la direzione del vento.
Il percorso propone ulteriori approfondimenti su:

  • la tecnica costruttiva dell’aeroplano, che induce a riflettere sul lungo percorso che l’uomo ha dovuto compiere prima di arrivare a volare (osservazione e imitazione del volo degli uccelli, studi di Leonardo, la mongolfiera, ecc). A questo proposito viene proposto un gioco di abbinamento immagine-epoca sulla storia del volo.
  • La vela, che non è stata utilizzata solo per la navigazione, ma anche in altri modi e per scopi diversi, come ad esempio per i mulini a vento; in laboratorio è possibile realizzare una semplice girante di mulino con materiale di recupero.
  • L’elica di un aeroplano o di un elicottero, che grazie alla loro portanza, possono essere utilizzate con funzioni diverse, una delle quali è quella relativa alla produzione di energia elettrica, (elica monopala, elica bipala e savonius ad “esse”).
  • Un esperimento sul moto ascensionale dell’aria calda prodotta, che ci spiega come si crea il vento e l’importanza del sole in relazione al fenomeno.
  • Naturalmente il vento può essere prodotto anche solo camminando, e la prova di ciò viene data dall’utilizzo, da parte dei bambini, dei giochi eolici presenti nella mostra.

La mostra si presenta come un percorso interattivo in cui le attività didattiche che affiancano la mostra possono sensibilizzare al problema dello sfruttamento delle energie alternative (o rinnovabili) in vista del progressivo impoverimento delle tradizionali fonti di approvvigionamento energetico, suggerire soluzioni tecniche che, una volta apprese, possono essere riutilizzate con infinite varianti ludiche.

NOTE TECNICHE

La mostra, oltre ad essere accompagnata da un fascicolo illustrativo, comprende:

  • 8 pannelli esplicativi cm 70x100 contenenti dati significativi sull’aria, il vento e il volare
  • 4 pannelli illustrativi in legno cm70x100 che presentano l’utilizzo dell'energia eolica
  • giochi e giocattoli
  • 2 teatrini eolici
  • 1 modello di nave con elica azionata da un savonius
  • 1 savonius
  • 2 modelli di F1 funzionanti ad energia eolica
  • 1 esempio di modellismo di cartone (aeroplano)
  • 1 modello di barca a vela che si muove intorno ad un baricentro
  • 1 misuratore del soffio realizzato con una girante cretese
  • 1 modello ispirato al mulino olandese (il giracaffè)
  • 1 modello di macchina da cucire eolica
  • 1 cartone animato azionato da una girante eolica
  • 1 modello di carillon funzionante con il vento
  • 1 girante ad asse verticale funzionante con il calore
  • 3 modellini in plastica: 2 aeroplani e 1 auto
  • 4 pannelli esplicativi di piccole dimensioni

Per lo svolgimento delle attività di laboratorio è necessario un tavolo di 3 m di lunghezza.

ALTRE INDICAZIONI
Servizi che sono offerti nel costo della mostra:

  • seminario di formazione per educatori ed insegnanti sui contenuti pedagogici della mostra e sulla metodologia di svolgimento delle attività didattiche;
  • materiali utili per realizzare attività di ricerca e sperimentazione attraverso documentazione, materiale bibliografico e schede didattiche.

La mostra è disponibile per
cooperative, associazioni, enti pubblici e privati, ludoteche e punti gioco, biblioteche, servizi che operano sul territorio e che si occupano di tematiche educative, scuole dell’infanzia, primarie, secondarie di primo e di secondo grado.

COSTI A CARICO DELL’ENTE RICHIEDENTE

  • noleggio come da delibera costi Comune di Torino anno in corso (indicativamente € 550 - 650)
  • assicurazione mostra stipulata dal richiedente
  • trasporto della mostra (andata-ritorno)
  • presenza di personale per l’allestimento o formazione di animatori in loco.

Per altre informazioni su contenuti pedagogici, note tecniche, modalità di prestito e costi
Centri di Cultura per il Gioco
tel. 01101139400

centrigioco@comune.torino.it


crediti


torna su