vai ai contenuti
vai al menu

home > servizi > centri di cultura > gioco> Centro Cultura Ludica

Centro per la Cultura Ludica Walter Ferrarotti

"Omaggio postumo a Johan Huizinga e all'homo ludens, è nato un Centro in cui si vuol dare un'immagine di tutte le fantasie ludiche del bambino e dell'uomo e suggerire qualcuno degli innumerevoli agganci che il gioco ha con la cultura nelle sue accezioni più ampie. Lo si definisce 'museo-laboratorio' e, se per un verso si avvicina ai numerosi musei del giocattolo esistenti in Europa (ma non ancora in Italia), per altri versi apre prospettive di scoperta e di creazione insospettate, data la sua struttura e la varietà dei suoi servizi. Una sintesi brevissima farà forse intuire che l'originalità di questo Centro (a parte l'estensione a tutte le età e a tutte le possibili forme dell'attività ludica) consiste soprattutto nel proporre, attraverso la sezione delle mostre temporanee e del settore ricerca, una esplorazione che impone ai curiosi di ritornarvi periodicamente alla scoperta di idee nuove."
Walter Ferrarotti (tratto dalla rivista Bambini, n.10/1988 – Edizioni Junior)

Il Centro per la Cultura Ludica Walter Ferrarotti è un luogo di informazione, formazione, documentazione, spazio espositivo, punto d'incontro e di scambio. Offre un esempio concreto di ciò che significa cultura ludica: percorsi che raccontano il gioco attraverso la storia e le diverse culture, corsi di formazione, mostre tematiche temporanee e permanenti, collezioni, prototipi, documenti ed audiovisivi per la ricerca e l'informazione, spazi per giocare. Riaperto in una nuova sede più ampia nel 1997, il Centro è il cardine di quel complesso di servizi che sono i Centri di Cultura per il Gioco (ludoteche e Gruppo Gioco in Ospedale) e delle attività che vi si progettano e vi si svolgono.
Ospita in modo permanente:

  • la collezione Peremprüner, più di duemila giocattoli e giochi della tradizione popolare italiana;
  • la collezione Giochi dal mondo, circa seicento giocattoli provenienti da tutto il mondo;
  • la mostra permanente "Giochi, giocattoli e divertimenti nell'antichità", cinquantaquattro pannelli che percorrono la storia del gioco e del giocattolo nell'antichità;
  • Tempi moderni, esposizione di un centinaio di giocattoli d'epoca di produzione industriale del XX secolo, integrata da raccolte di cataloghi;
  • 1000 anni di giochi, una ricerca, presentata su CD interattivo, che raccoglie la storia del gioco e del giocattolo dal Medioevo all'Industrializzazione attraverso l'iconografia artistica;
  • la collezione delle collezioni, esposizione permanente di un centinaio di temi collezionabili, passando dall'usuale all'insolito, che si arricchisce continuamente, accogliendo le proposte di nuovi filoni.

Il Centro si propone di accogliere oggetti ludici in grado non solo di testimoniare l'evoluzione del giocattolo dall'antichità ad oggi, ma anche di stimolare la riflessione e la ricerca su ciò che è giocattolo, ad esempio raccontando, attraverso gli oggetti, i molti modi in cui si è giocato e ancora si gioca nel nostro Paese e nelle altre parti del mondo.
Il Centro per la Cultura Ludica Walter Ferrarotti è organizzato in sezioni tematiche non rigidamente strutturate, che prevedono approfondimenti specifici ma anche interconnessioni su temi di ricerca trasversali. Si ottengono così una molteplicità di interventi che spaziano dalle attività di laboratorio alle esposizioni permanenti, alle mostre itineranti, alle collaborazioni estemporanee.
Nel Centro si moltiplicano le proposte di attività, dai percorsi per le scuole, presentati nel Crescere in città o co-progettati secondo le più diverse esigenze degli insegnanti, alle proposte di formazione per approfondire il gioco quale strumento a disposizione di docenti e allievi; trova anche spazio il confronto per riprogettare aree verdi e cortili scolastici, per occupare spazio cittadino da restituire al gioco; si può inoltre ripensare il mondo dal passato al futuro attraverso nuove proposte per inventare giochi con i materiali più disparati; ma si trovano anche laboratori, perchè nelle diverse sezioni si può costruire, ricostruire, elaborare.
Il Centro accoglie inoltre una biblioteca e una videoteca che raccolgono quanto più è possibile tra quello che si è scritto, detto e praticato sul gioco.

Centro per la Cultura Ludica Walter Ferrarotti
via Fiesole 15, 10151 Torino
telefono 01101139400 - fax 01101139410
labludica@comune.torino.it

Visualizza la mappa


crediti


torna su