vai ai contenuti
vai al menu

home > servizi > centri di cultura > gioco > Centro Cultura Ludica > Giochi nell'antichità

Giochi giocattoli e divertimenti nell'antichità

La mostra permanente Giochi giocattoli e divertimenti nell'antichità, curata da Marco Fittà1, è un percorso ludico nel cuore delle grandi civiltà del passato, attraverso 54 pannelli che raccontano il gioco degli adulti e il gioco dei bambini. Una distinzione che non è poi così netta, ma che offre spunti di riflessione quanto mai attuali, ad esempio sul tema dei giochi di imitazione, o su quello del ruolo degli adulti quale modello di relazioni e comportamenti sociali.
I pannelli sono corredati da riproduzioni dai calchi originali, provenienti dai musei in cui sono custodite le memorie delle antiche civiltà.
Nella mostra si possono incontrare, attraverso immagini, testi e oggetti ludici, le grandi culture del Mediterraneo, da quella dei Romani a quella della Grecia, dall'Egitto all'antico Oriente.

1 Giornalista e ricercatore, ha realizzato numerosi studi sul tema del gioco e dello sport nell'antichità, curatore di mostre sul tema a Palazzo Strozzi e Palazzo Pitti a Firenze, al Museo dell'Antichità di Torino, autore del libro Giochi e giocattoli nell'antichità, ed. Leonardo Arte, Milano, 1997.


crediti


torna su