vai ai contenuti
vai al menu

Incontri

Il Centro Cultura Ludica propone un’articolata programmazione con incontri tematici in collaborazione con Università e Politecnico di Torino, Indire, esperti del settore, game designer e appassionati di giochi.
Un’occasione di confronto e di dialogo per condividere riflessioni e suggestioni, per proporre nuove chiavi di lettura con la convinzione che il gioco sia un’opportunità per generare ben-essere individuale e collettivo. 

DIALOGHI SULLA CULTURA LUDICA
ciclo di incontri | 4 - 25 maggio 2021

La cultura del dialogo, intesa proprio come principio
 e fine dell’azione educativa,
ispira e sostiene l’impegno di tutti coloro che
a vario titolo si occupano delle nuove generazioni.

Walter Ferrarotti

Il concetto di apprendimento travalica la dimensione specifica dei percorsi di istruzione e di formazione, per declinarsi in una pluralità di opportunità definite lifelong e lifewide learning.
L’apprendimento e la formazione non si realizzano in fasi successive separate ma in un processo in cui tali aspetti si intrecciano e interagiscono sia nelle diverse stagioni della vita sia nella diversità dei luoghi. La formazione assume nuovi significati e nuove prospettive, non solo come un diritto e una risorsa individuale, ma come una ricchezza sociale ed economica e si conferma l’importanza di concepire i processi formativi e lo stesso apprendimento proprio in funzione del “diritto ad una cittadinanza attiva”. Un diritto partecipato.
La partecipazione attiva e consapevole resta così la chiave di volta della formazione continua per la valorizzazione di buone pratiche e la messa a fuoco di piste operative condivise e condivisibili.
Il Centro Cultura Ludica promuove un ciclo di incontri sulla cultura del gioco in collaborazione con Indire, Università e Politecnico di Torino ed esperti del settore.
Un’occasione di confronto e di dialogo per condividere riflessioni e suggestioni, per proporre nuove chiavi di lettura sui temi emergenti in ottica educativa in relazione alla cultura ludica.
L’iniziativa vuole caratterizzarsi come opportunità di arricchimento teorico, di scoperta di strategie efficaci e metodologie innovative e si rivolge a coloro che guardano al futuro con passione, con la convinzione che il gioco sia un’opportunità per generare ben-essere individuale e collettivo.

DIALOGHI SULLA CULTURA LUDICA
introduce
Antonietta Di Martino, Assessora all’Istruzione e all’Edilizia Scolastica,
Città di Torino
 
modera gli incontri
Anna Maria Venera, Città di Torino - ITER

martedì 4 maggio | ore 15.00 - 17.00
Alessia Rosa, INDIRE
Neuroscienze in Gioco.
Leggere l’attività ludica in prospettiva neuro scientifica

martedì 11 maggio | ore 15.00 - 17.00
Emanuela Guarcello, Università di Torino
Giocare, Gustare, Giudicare.
Le tre "G" dell'educazione dalla nascita alla scuola primaria

martedì 18 maggio | ore 15.00 - 17.00
Francesca Pizzigoni, INDIRE
Collezionare per imparare.
La classificazione come metodo di apprendimento attivo nella storia

martedì 25 maggio | ore 15.00 - 17.00
Elena Vigliocco, Politecnico di Torino
 “Spaziare”.
I luoghi e il gioco

info
partecipazione  gratuita, previa iscrizione obbligatoria on-line, sino ad esaurimento posti (20 posti disponibili)
centroculturaludica@comune.torino.it

tutte le attività si svolgono nel rispetto delle norme anti-contagio vigenti

LUDENS - INCONTRI RAVVICINATI
ciclo di incontri | 19 maggio - 3 giugno

La cultura sorge in forma ludica,
 la cultura è dapprima giocata.

Johan Huizinga

Il gioco è un fenomeno complesso, inafferrabile a volte perturbante nella sua costante presenza nella storia umana. Il gioco è libero, flessibile, piacevole ma è anche tradizionale, conformista, ma può essere trasgressivo e sovversivo. Il ludico è da sempre una presenza ambigua nella società e nella cultura umana, apprezzato e incoraggiato da un lato e sottovalutato e vietato dall’altro.
Caratteristica principale del gioco è il suo essere libero. Usare il gioco come strategia educativa non deve far dimenticare questo principio. L’azione ludica, di qualsiasi tipologia essa sia, “coinvolge” tutto il soggetto (sul piano cognitivo, relazionale, emotivo e fisico) che deve comunque sentirsi libero e autonomo di scegliere se giocare o non giocare. Diventa importante progettare la proposta ludica perché “costringere” al gioco implica spesso la fine del gioco stesso e va a invalidare il suo utilizzo educativo.  
Il gioco, i giochi, il giocare cambiano con la società come ci ricordano Huizinga e Caillois. Il gioco risponde a bisogni umani, vive nella società che lo gioca e risente dei cambiamenti che in essa si attuano. La società crea nuovi giochi e nuovi modi di giocare e usa il gioco per veicolare messaggi, modelli, valori e ruoli sociali. I giochi che una società sceglie di giocare e di considerare importanti (incoraggiando i propri componenti a metterli in atto) finiscono per diventare lo specchio della società.
Il Centro Cultura Ludica intende approfondire la conoscenza di giochi da tavolo, di ruolo, videogiochi e digital games e intende farlo stimolando il confronto tra coloro che studiano il gioco per professione e coloro che sono appassionati di giochi per condividere il piacere del giocare.

LUDENS - INCONTRI RAVVICINATI
introduce e modera gli incontri
Anna Maria Venera, Città di Torino - ITER

mercoledì 19 maggio | ore 16.00 - 18.00
Board game: cosa sono e come si fanno
Riccardo Fassone, Università di Torino
Francesco Rugerfred Sedda, game designer

mercoledì 26 maggio | ore 16.00 - 18.00
Giochiamo ai tavolieri con Agon e Alea
Grazia Bisonni, Ludoteca Cirimela - Città di Torino
Alberto Fioretti, Associazione Alea

giovedì 3 giugno | ore 16.00 - 18.00
Come si inventano i giochi da tavolo
Walter Obert, game designer
Alessio Seva, Associazione La Gilda del Grifone

info
durante l’incontro si alterneranno momenti di confronto a momenti di gioco
partecipazione  gratuita, previa iscrizione obbligatoria on-line, sino ad esaurimento posti (20 posti disponibili)
centroculturaludica@comune.torino.it

tutte le attività si svolgono nel rispetto delle norme anti-contagio vigenti


info

centroculturaludica@comune.torino.it


crediti


torna su