vai ai contenuti
vai al menu

Premio nazionale Nati per Leggere
Sezione Crescere con i libri

Dodicesima edizione - maggio 2021
Crescere con i libri, sezione del Premio Nazionale Nati per Leggere, è una delle numerose iniziative di promozione del libro e della lettura ideate e sostenute da ITER e dalle Biblioteche Civiche Torinesi in collaborazione con la Direzione Servizi Educativi e il Salone Internazionale del Libro di Torino.
Questa sezione prevede un premio assegnato direttamente dai lettori e dalle lettrici in relazione a un tema specifico. In un primo momento i referenti delle città partner, con l’ausilio di esperti, bibliotecari/ie e insegnanti scelgono una rosa di dieci finalisti che rappresentano i migliori libri o albi illustrati per la fascia di età 3-6 anni editi in Italia, circolanti e reperibili. Successivamente in tutte le città partner si predispongono gruppi di lavoro di insegnanti e bibliotecari/ie per preparare gli incontri di presentazione dei libri stessi nelle scuole e nelle biblioteche.
Al termine degli incontri, i bambini e le bambine con gli adulti partecipanti sono chiamati ad esprimere la loro preferenza, scegliendo così tra i finalisti il vincitore.

Partecipano all’edizione 2021:
Torino, Iglesias-Carbonia, Monza, Rete NpL Campania, Roma e il Sistema Bibliotecario dell’Area metropolitana torinese (SBAM).

Il tema scelto è:
Il tempo che verrà. La percezione del tempo nelle bambine e nei bambini.

I libri finalisti dell'edizione 2021
sezione Crescere con i libri

  • Un giorno in ascensore
    Testo e illustrazioni di Cristina Petit e illustrazioni di Chiara Ficarelli
    ed. Pulce, 2020

    Un gruppo di animali piuttosto eterogeneo si trova a discutere di avvistamenti giornalieri in fatto di talpe: grandi, piccole, veloci e sottosopra… a quanto pare se ne vedono in giro davvero di ogni tipo!
    Una vicenda all’insegna del confronto, per non dimenticare che, in fondo, se ognuno vede le cose a modo proprio c’è sempre una buona ragione.


  • Una storia molto in ritardo
    Testo e illustrazioni di Marianna Coppo
    Terredimezzo editore, 2019

    Una pagina bianca che ben presto si popola di buffi personaggi in attesa… della storia!Ma dove s'è cacciata? E perché ci mette così tanto?“Una volta le storie arrivavano in orario” dicono.Peccato che nessuno dia retta al coniglietto che, proprio accanto a loro, inizia a disegnare un mondo coloratissimo.Che sia quella, la famosa storia che tutti attendono?



  • Un giorno d'estate
    Testo e illustrazioni di Koshiro Hata
    kira kira Edizioni, 2020

    Un caldo giorno d’estate giapponese, il cielo grande e screziato di nuvole, il silenzio interrotto dal frinire delle cicale e la corsa a perdifiato di un bambino, che è un gioco ma anche una sfida. Un’avventura lunga un giorno, dove ci sono fatica, perseveranza e la gioia di una conquista. Poi arriva il tramonto, è ora di tornare a casa


  • Ti stai annoiando minimoni?
    Testo e illustrazioni di Rocio Bonilla
    Valentina Edizioni, 2019

    Minimoni è diventata grande, le piace ancora giocare, ma ama fare anche tante altre cose. Andare in gita, vedere i suoi amichetti, allenarsi a hockey, leggere in biblioteca, giocare con la nonna... Ma la domenica, che noia, non sa proprio cosa fare! O forse un'idea ce l'ha…


  • Stavo pensando
    Testo di Sandol Stoddard, illustrazioni di Ivan Chermayeff
    ed. Topipittori, 2018

    Cosa succede quando una mamma sveglia un bambino che non vuole saperne di alzarsi, lavarsi, vestirsi, fare colazione in fretta per andare a scuola? L’immaginazione prende il sopravvento, ogni velocità è bandita e subentra un tempo lento, quello del pensiero, dove osservare il movimento cosmico dei granelli di polvere, limoni, angurie, colori, pietre lisce, aquiloni, elefanti, cappelli… Pubblicati per la prima volta nel 1960, i versi scritti da Sandol Stoddard e illustrati da Ivan Chermayeff, grafico di fama mondiale nonché autore di Sole, luna, stella, vengono presentati nella magnifica traduzione di Bruno Tognolini.


  • Se vuoi vedere una balena
    Testo di Julie Fogliano, illustrazioni di Erin E. Stead
    ed. Babalibri, 2013

    Se vuoi vedere una balena, devi sapere a cosa non assomiglia: certamente non assomiglia a delle rose rosa o a un pellicano o a dei pirati. Se vuoi vedere una balena devi procurarti una  poltrona - non troppo comoda per non rischiare di assopirti - e scrutare attentamente il mare. Se vuoi vedere una balena devi aspettare… e aspettare… e aspettare…


  • Meravigliosi vicini
    Testo e illustrazioni di Gilles Bonotaux e Hélène Lasserre
    ed. Orecchio Acerbo, 2020

    In quel palazzo pieno di pecore non succede granché. A raccontarci le monotone giornate, è un giovane montone che dalla finestra le osserva. Con lui, scopriamo le dinamiche di quel condominio: sgarbi, scherzi e qualche antipatia. Passa il tempo e lo scenario cambia, e non solo perché si succedono le stagioni, ma perché, al posto dei seriosi inquilini che non amano le novità ne arrivano altri: tutti diversi e tutti con una gran voglia di socializzare. Quel palazzo grigio e quella strada tediosa, ora sono un brulicante, colorato e multietnico angolo di città pieno di gente: di ognuno conosciamo passioni e abitudini. Tra le diversità nascono amori, figli, zucche e scuole di ballo; musica e felicità diffuse. Vista l’allegria, essere insieme e tutti diversi è più bello.


  • La forma del tempo
    Testo di Lorenzoni Chiara, illustrazioni di Vignaga Francesca Dafne
    ed. Lapis, 2018

    Il tempo è immobile come una lucertola, ingombrante come un elefante, libero come un’aquila, gioioso come un cane ma anche grigio come una falena, sveglio come un gufo e lento come un bradipo. Gli animali accompagnano i bambini alla scoperta del tempo, del suo ritmo e del suo valore. Uno spunto delicato e originale per apprezzare ogni piccolo momento.


  • Il nostro giorno preferito
    Testo e illustrazioni di Joowon Oh
    La Margherita edizioni, 2020

    Il protagonista di questa storia è un nonno fuori dagli stereotipi: accudente, attento... e creativo. Il ritmo della storia, scandito dai gesti metodici e lenti del nonno, è perfetto per i bambini. Celebra i piaceri semplici e quotidiani con poesia. Ogni mattina il nonno fa colazione, bagna le piante, rassetta e prende l'autobus per la città. Ma c'è un giorno alla settimana che è super speciale...


  • Brucoverde
    Testo di Mantegazza Giovanna, illustrazioni di Giorgio Vanetti
    ed. La Coccinella, 2017

    Un bruchino affamato è alla ricerca di qualcosa da mangiare. In ogni pagina incontra un frutto o un ortaggio, e lui vorrebbe assaggiarlo, ma viene ammonito di volta in volta da un nuovo insetto (ma anche da una lumaca e da una rana) che gli dice che quel vegetale non è proprio adatto a lui. Alla fine la rana gli rivela che i bruchi mangiano le foglie. Trovata una foglia, il bruchino può finalmente mangiare, filare poi un bozzolo in cui riposare e trasformarsi in una meravigliosa farfalla.





Copertine Libri

 

 

Le edizioni precedenti: 2020 - 2019 - 2018 - 2017 - 2016 - 2014 - 2012 - 2011 - 2009 - 2008


crediti


torna su