Sei qui: Città di Torino >> TorinoGiovani >> Scambi Internazionali >> scambi in partenza

Scambi internazionali 2016

Le iscrizioni per gli scambi internazionali estivi del 2016, in programma in Austria, Belgio, Bulgaria, Danimarca, Estonia, Germania, Lussemburgo, Polonia, Romania, Serbia, Slovenia e Ungheria, si sono chiuse il 27 maggio.

Altre opportunità di partecipare a nuovi scambi verranno comunque pubblicizzate, quando disponibili, in questa pagina.

Sono ancora disponibili alcuni posti per lo scambio in programma a Sandanski in Bulgaria al quale è possibile iscriversi via internet compilando l'apposito modulo on-line.
Foto di giovani ad uno scambio internazionaleSANDANSKI (Bulgaria)
"YES - Youth European Strategy!" è un progetto dedicato a chi pratica la danza e/o il ballo. Infatti mira a promuovere la danza come strumento dell’educazione non formale, per lo sviluppo personale e per il cambiamento sociale. Lo scambio prevede la presentazione e condivisione delle tradizioni, culture, musiche e danze dei partecipanti. Partendo da queste, saranno create nuove danze. Lo spettacolo finale verrà condiviso con la comunità locale durante la 20^ edizione del Balkan Youth Festival. Tra gli obiettivi del progetto, anche quello di creare un flash mob e una collezione di giochi non formali che abbiano come base la danza. Allo scambio partecipano 49 giovani da Italia, Bulgaria, Grecia, Spagna, Turchia, Romania.

Date: dal 5 al 12/9 Partecipanti: 8 Età: 18-25 anni Quota: 200 €

L'espressione "scambi internazionali" non implica alcun obbligo, da parte delle famiglie dei partecipanti, di ospitare ragazzi stranieri presso le proprie abitazioni.

Durante i soggiorni si convive con il gruppo nella medesima struttura. A seconda del tipo di programma, è possibile svolgere attività artistiche, sportive, formative e ricreative.
Ogni scambio è diverso dagli altri, ma tutti hanno lo stesso scopo: aprire una finestra sul mondo per stimolare una visione che sia "al di là del proprio naso", oltre i pregiudizi e i luoghi comuni, riconoscere la pari dignità delle culture pur nella loro diversità e sentirsi cittadini europei. Ma soprattutto... permettono di incontrare nuovi amici!

Ultimo aggiornamento: 31 maggio 2016