Settembre

Goccia a goccia. Dal cielo cade la vita

MAO Museo d’Arte Orientale, fino al 1° settembre
La mostra racconta il rapporto tra acqua e islam, dalle sue radici più antiche ai suoi tanti complessi sviluppi, sino alle necessità più recenti. Esiste un rapporto antico e intimo tra l’acqua e il mondo islamico. Le ragioni climatiche lo spiegano solo in parte: vi è un’eredità antica di culture e civiltà precedenti, un senso religioso profondo e tante complesse ragioni sociali e culturali. Questo naturalmente vale per ogni civiltà, ma nell’islam tale serie di idee ha trovato un suo senso più profondo, facendo dell’acqua uno dei cardini stessi dell’esistenza umana: un cardine tanto spirituale quanto sociale ed estetico.
https://www.maotorino.it/it/eventi-e-mostre/dieci-anni-d%E2%80%99oriente-il-programma-di-gioved%C3%AC-6-dicembre-2018

Ercole e il suo mito

Reggia di Venaria, fino al 29 settembre
La figura di Ercole illustrata con una raccolta di straordinari dipinti e oggetti d’arte prodotti nell’antichità classica e tra Cinquecento e Settecento, alcuni presentati in Italia per la prima volta, provenienti da grandi collezioni italiane e estere.
http://www.lavenaria.it/it/mostre/ercole-suo-mito

Notre-Dame de Paris. Sculture gotiche dalla Grande Cattedrale

Palazzo Madama, fino al 30 settembre
Tre frammenti delle grandi sculture che decoravano la cattedrale di Notre-Dame di Parigi segnano la feconda collaborazione di Palazzo Madama con il Musée de Cluny, all’interno della Rete Europea dei Musei di arte medievale. Le sculture furono deposte dalla loro collocazione originaria nel 1793 e reimpiegate come materiale di riempimento edilizio nel cortile dell’Hôtel Moreau, dove furono rinvenute nel 1977 insieme ad altri 400 frammenti provenienti dalla cattedrale.
www.palazzomadamatorino.it/it/eventi-e-mostre/mostra-notre-dame-de-paris

I mondi di Riccardo Gualino imprenditore e collezionista. Da Botticelli a I soliti ignoti

Palazzo Chiablese, fino a ottobre
https://www.museireali.beniculturali.it/spazio-mostre-chiablese/

Ketty La Rocca

Videoteca GAM, fino al 6 ottobre
L’esposizione presenta il video Appendice per una supplica del 1972, di Ketty La Rocca. Si tratta di uno dei primi video d’artista italiani, girato a telecamera fissa con mani che si muovono su uno sfondo nero mentre alcune scritte con la parola you compaiono come tatuate sulla pelle. Il video è presentato insieme al trittico Senza titolo che è parte della stessa ricerca sul linguaggio delle mani. Infine l’opera La Pietà, un esempio tra i più alti della serie dedicata dall’artista alla “cancellazione”, attraverso la propria calligrafia, delle immagini di alcuni capolavori della storia dell’arte italiana.
https://www.gamtorino.it/it/eventi-e-mostre/ketty-la-rocca-appendice-una-supplica

Leonardo da Vinci e i moti dell’animo

Museo Nazionale del Cinema, fino al 6 gennaio 2020
Un’installazione multisensoriale che mette in dialogo i ritratti fisiognomici realizzati dall’artista con le sue descrizioni degli “accidenti mentali”, artefici dei movimenti del volto.
https://www.turismotorino.org/it/leonardo-da-vinci-e-i-moti-dellanimohttp://www.museocinema.it/it

Volti. Dall’invenzione della fisiognomica alle emoji

Fondazione Sandretto Re Rebaudengo, fino al 6 gennaio 2020
Il tema della fisiognomica, lo studio del volto e delle sue espressioni, le sue differenti applicazioni e articolazioni storiche saranno oggetto di tre mostre curate rispettivamente dall’Accademia Albertina, dalla Fondazione Sandretto Re Rebaudengo e dal Museo Nazionale del Cinema. In mostra sono presentate opere storiche e contemporanee, documenti, fotografie e installazioni interattive.
http://fsrr.org/http://www.museocinema.it/it

Il Riallestimento della collezione contemporanea. Pittura spazio Scultura 1968 – 1988

GAM Galleria civica d’Arte moderna e Contemporanea, fino al 4 ottobre 2020
Nell’ambito del progetto di riallestimento della collezione degli ultimi cinquant’anni, sono proposte diverse angolazioni di lettura del ricco patrimonio GAM, con una rotazione dell’allestimento dello spazio del piano interrato con cadenza biennale individuando precisi indirizzi di lettura.
La prima esposizione delle collezioni del contemporaneo presenta un nutrito gruppo di opere realizzate tra il 1968 e il 1986, Alcuni degli artisti esposti: Griffa, Mattiacci; Icaro; Valentini, Gastini, Parmiggiani, Nagasawa, Salvadori, Ontani, Mainolfi, Salvo, Anselmo, Calzolari.
https://www.gamtorino.it/it/eventi-e-mostre/pittura-spazio-scultura-le-collezioni-del-contemporaneo

MITO SettembreMusica

Teatro Regio, Conservatorio G.Verdi, Auditorium Toscanini e altre sedi, dal 4 al 19 settembre
Come tutti gli anni propone un fitto calendario di musica di qualità che vede protagonisti artisti e orchestre internazionali, oltre a ospitare alcuni appuntamenti del Torinodanza Festival e a offrire, con MITO per la Città, concerti nelle circoscrizioni, nelle biblioteche, nei parchi, nelle librerie, nei musei periferici, negli ospedali, nei centri di accoglienza per disabilità fisica e psichica, negli istituti penitenziari, nelle residenze per anziani e servizi per adulti in difficoltà, raggiungendo così anche un pubblico che normalmente non potrebbe goderne.
http://www.mitosettembremusica.it/

TorinoDanza festival

dall’11 settembre al 26 ottobre
La città si trasforma in un grande palcoscenico per ospitare grandi maestri provenienti da tutto il mondo ponendo l’attenzione alle eccellenze italiane, per uno spaccato della migliore e più interessante coreografia contemporanea alla scoperta di tendenze e linguaggi in continua evoluzione.
http://www.torinodanzafestival.it/

Settimana Europea della Mobilità Sostenibile

Sedi varie, dal 16 al 22 settembre
Un appuntamento internazionale fisso che ha l’obiettivo di promuovere l’utilizzo dei mezzi di trasporto alternativi all’auto privata per gli spostamenti quotidiani: a piedi, in bicicletta o con mezzi pubblici.
http://www.fiab-onlus.it/bici/attivita/manifestazioni/settimana-mobilita-sostenibile.html
http://www.comune.torino.it/ambiente

Cesare Lombroso ( in Project Room)

18 Settembre al 20 ottobre Camera

Seleucia. Agli albori della ricerca archeologica torinese

Mao Museo d’arte Orientale dal 19 settembre 2019 al 12 gennaio 2020
Il MAO ha “ereditato” un nucleo importante di materiale portato alla luce durante gli scavi svolti sul sito di Seleucia al Tigri. Di particolare rilievo è stato il recupero delle migliaia di sigillature in argilla dei documenti conservati in giacitura originaria (oltre 25000), di monete, vetri e altri manufatti fittili che nel loro complesso consentono di apprezzare appieno la straordinaria attività produttiva seleucide.
L’esposizione metterà in luce un piccolo nucleo di questa ampia collezione.
https://www.maotorino.it/it

Vittorio Corcos (titolo provvisorio)

Fondazone Accorsi-Ometto, Museo di Arti Decorative, dal 19 settembre al 2 febbraio 2020
Vittorio Corcos (Livorno 1859 – Firenze 1933) è stato il maestro indiscusso del ritratto femminile, nel quale la donna, di estrazione popolare o dell’alta società, era rappresentata al massimo della sua bellezza: il pittore amava indugiare sui dettagli degli abiti e dei tessuti, sulla preziosità dei ricami e sulle superfici lucide che facevano risaltare la pelle candida delle signore che ancora oggi consentono, a chi le ammira, di assaporare tutto il fascino della Belle Époque.
www.fondazioneaccorsi-ometto.it

Una storia torinese. Le ceramiche della manifattura Imoda

Palazzo Madama, dal 20 settembre 2019 al 27 gennaio 2020
La manifattura Imoda si sviluppa dalla manifattura di Dortu Richard e Prelaz negli anni ‘30 dell’Ottocento ed è caratterizzata da una produzione in bianco blu e manganese realizzata a decalcomania che presenta una netta influenza francese. Ultima manifattura a produrre maiolica e porcellana a Torino, chiuderà precocemente nel 1858.
https://www.palazzomadamatorino.it/it

Vita occulta. Il mondo di Enrico della Torre

Galleria Civica d’arte moderna e contemporanea Wunderkammer
La mostra valorizza il fondo di opere grafiche donato dal maestro Enrico Della Torre al Gabinetto disegni e Stampe della GAM di Torino nel 2017. Il corpus, oltre a coprire nella sua interezza la carriera dell’artista, ricopre un particolare interesse perché consente sia una riflessione ad ampio raggio sui modi dell’arte a stampa, sia perché offre uno spaccato di vita artistica fra Milano e Torino e alcuni suoi protagonisti.

Biteg

Sede da definire, dal 24 al 25 settembre
Evento enogastronomico
http://www.biteg.it/

Torino Spiritualità

Circolo dei Lettori, dal 26 al 30 settembre
Un’indagine sulla dimensione etica e spirituale dell’essere umano.
www.torinospiritualita.org

Paolo Icaro

Galleria Civica d’arte moderna e contemporanea, dal 26 settembre al 1 dicembre
Nato e formatosi a Torino, Paolo Icaro (1936) è una delle figure di primo piano del secondo novecento artistico italiano, di cui la GAM conserva un importante nucleo di opere. Il suo lavoro è attualmente al centro di un vivo interesse internazionale e di un’attenta riscoperta delle sue ricerche storiche. Questa nuova fortuna critica che ha portato anche alla recente acquisizione da parte del Centre Pompidou della Foresta metallica del 1967.
https://www.gamtorino.it