Febbraio

Castello Di Rivoli @ Ogr. 1
Cuore di tenebra. Può l’arte prevenire gli errori?

Officine Grandi Riparazioni dal 1 febbraio al 19 maggio Binario 2
Citando il titolo del romanzo di Joseph Conrad, questa mostra di pittura, scultura, video e installazioni, indaga gli aspetti bui del mondo contemporaneo, quali le guerre, i fanatismi religiosi, il terrorismo, il razzismo, lo sfruttamento delle risorse naturali e l’inquinamento. Può l’arte prevenire gli errori? In che modo gli artisti contemporanei raccontano l’oscurità del nostro presente e affrontano i fallimenti della storia umana?

Tatoo l’arte sulla pelle al MAO fino al 3 marzo ’19

https://www.maotorino.it/it/eventi-e-mostre/mostratattoo-l%E2%80%99arte-sulla-pelle

Carnevale torinese 2019

3-10-17-24 febbraio
Sfilata di apertura il 3 febbraio con partenza da piazza Castello, carri allegorici il 10 al Luna Park della Pellerina, Carnival bike il 17 febbraio e sfilata di bande musicali in costume il 24 febbraio al Parco della Pellerina

Torino digital days

Dal 6 al 9 febbraio
Quattro giorni di eventi, talk e laboratori per raccontare come la trasformazione digitale sta cambiando le nostre vite.

Coppa del Mondo Short Track

PalaTazzoli, dall’8 al 10 febbraio
Termina al PalaTazzoli la Coppa del Mondo di short track che vede il suo atto finale a Torino. Dall’8 al 10 febbraio si disputano le gare individuali dei 500, 1.000, 1.500 metri individuali maschili e femminili oltre alle due staffette (3.000 metri per le donne e 5.000 per gli uomini).

Coppa del Mondo di Scherma, Trofeo Inalpi World Grand Prix

PalAlpitour dall’8 al 10 febbraio
L’Accademia di Scherma Marchesa porta al PalaAlpitour di Torino la grande scherma mondiale con il Fencing Grand Prix Torino – Trofeo Inalpi.

La bottega di Leonardo. Opere e disegni in mostra

Palazzo Cavour dal 9 febbraio al 12 maggio
Una mostra che rappresenta un’occasione unica per ammirare e comprendere la complessità del Genio nella pittura del suo tempo. Viene presentata un’opera di straordinaria rilevanza: la Maddalena discinta attribuita alla collaborazione tra Leonardo e l’allievo Giampietrino. Sono inoltre esposti due celebri disegni del Maestro di Vinci: uno studio di Testa di vecchio ed un frammento per un pensiero per la perduta Battaglia di Anghiari. In mostra l’eredità artistica di Leonardo viene rivista attraverso gli abili pennelli dei maggiori seguaci del maestro: Giampietrino, Marco d’Oggiono, Cesare da Sesto, Salaì, Bernardino Luini.

Gupl! Ciak Goal! Cinema e fumetti

Museo Nazionale del Cinema e Juventus Museum, da 9 febbraio a 20 maggio
Uno spettacolare allestimento che lascia grande spazio alle scene dei film messe a confronto con quelle dei fumetti da cui sono tratte. Un itinerario storico che parte dalle comuni origini, verso la fine dell’800, per poi passare ai primi esperimenti per il cinema degli anni ‘30, fino a giungere al trionfo dei film realizzati tra gli anni ‘70 e gli anni ’90 e che, grazie allo sviluppo tecnologico e agli “effetti speciali”, hanno restituito sul grande schermo la quintessenza del fumetto. La mostra Calcio e Fumetti al Juventus Museum, attraverso i materiali multimediali esposti offre un panorama del rapporto tra calcio e fumetto, un tuffo nelle pagine dei fumetti e nelle gesta dei loro eroi.

D’Inverno sul Po

Dal 10 all’11 febbraio
Organizzata dal 1982 dalla Società Canottieri Esperia-Torino, vede la partecipazione di oltre 1000 atleti provenienti da numerose nazioni europee. Nelle passate edizioni hanno partecipato più di 2.200 atleti appartenenti a 151 società remiere, di cui 31 provenienti da Francia, Svizzera, Germania, Olanda, Grecia e Norvegia, oltre che da tutta Italia.

The institute of things to come

Dal 14 Febbraio a Maggio
http://fsrr.org/the-institute-of-things-to-come-3/

Il Riallestimento della collezione contemporanea. Pittura spazio Scultura 1968 – 1988

GAM Galleria civica d’Arte moderna e Contemporanea, dal 18 febbraio al 4 ottobre 2020
Nell’ambito del progetto di riallestimento della collezione degli ultimi cinquant’anni, sono proposte diverse angolazioni di lettura del ricco patrimonio GAM, con una rotazione dell’allestimento dello spazio del piano interrato con cadenza biennale individuando precisi indirizzi di lettura.
La prima esposizione delle collezioni del contemporaneo presenta un nutrito gruppo di opere realizzate tra il 1968 e il 1986, Alcuni degli artisti esposti: Griffa, Mattiacci; Icaro; Valentini, Gastini, Parmiggiani, Nagasawa, Salvadori, Ontani, Mainolfi, Salvo, Anselmo, Calzolari.

Le Armi e il potere: l’arcangelo Longobardo

Museo di Antichità, dal 20 febbraio all’11 maggio
Una mostra che verte sullo scambio di reperti in epoca longobarda tra i musei TECUM – Santuario di San Michele Arcangelo a Monte Sant’Angelo (FG) e il Museo di Antichità. Il focus è sulla figura dell’Arcangelo Michele, che compare nella Bibbia come un angelo guerriero, posto a capo delle milizie celesti. E’ presentato il calco delle epigrafi incise sulle strutture del santuario, volute dai longobardi per ricordare l’imponente opera di ristrutturazione del santuario stesso.

Michael Armitage

Fondazione Sandretto Re Rebaudengo, dal 21 febbraio al 26 maggio
I dipinti onirici dell’artista kenyota Michael Armitage coniugano il linguaggio figurativo occidentale ad elementi della cultura, della storia e della politica dell’Africa dell’est. Nonostante la palette di colori tropicali e le linee sensuali rimandino all’immaginario esotico evocato da celebri artisti, quali Pablo Picasso e Paul Gauguin, Armitage sovverte la loro visione occidentale includendo nei suoi dipinti dettagli colti dalla realtà contemporanea africana, idealizzando ma allo stesso tempo sfatando i miti che circondano la narrativa africana.

Festival sull’espressionismo

Dal 22 febbraio al 29 marzo
Un festival monografico, interdisciplinare e collegiale che approfondisce la corrente artistica dell’Espressionismo, permettendo, agli appassionati e non, di conoscere meglio i contenuti figurativi e musicali di questo periodo storico attraverso concerti, conferenze e film con il coinvolgimento dei principali enti del sistema musicale torinese e piemontese e di molte altre realtà culturali tra cui il sistema bibliotecario cittadino, il Museo Nazionale del cinema e l’Università degli Studi di Torino.

Venia Dimitrakopoulou. Futuro rimordiale. Logos

Fondazione Sandretto Re Rebaudendo, dal 22 febbraio al 29 marzo
Personale della scultrice greca Venia Dimitrakopoulou che propone una nuova selezione di lavori, tra cui spiccano due installazioni di grandi dimensioni: l’opera inedita Ellampsis e l’installazione Dialoghi. Tema principale dell’intera esposizione è il “logos”, parola che si fa segno e al contempo segno che diventa parola, che ben si coniuga con le superfici candide della sala espositiva che sembrano richiamare «pagine non scritte», come suggerisce la scultrice.
http://fsrr.org/venia-dimitrakopoulou-futuro-primordiale/

4° Cross UISP nel Parco Colletta . Vivi il Parco

Parco Colletta, 24 febbraio

Anri Sala. As you go

Castello di Rivoli Museo d’Arte contemporanea, dal 26 febbraio al 23 giugno
Progetto espositivo di Anri Sala (Tirana 1974) che raccoglie alcune tra le più significative opere filmiche realizzate dall’artista prendendo spunto da composizioni musicali. Come componenti di un’insolita orchestra, Anri Sala ha modulato tre opere utilizzando la realtà aumentata, in modo da offrire ai visitatori un’esperienza immersiva di alto impatto emotivo.

Harald Szeemann: Museum of Obsessions / Il museo delle ossessioni

Castello di Rivoli Museo d’Arte contemporanea, dal 26 febbraio al 26 maggio
Prima esposizione dedicata a Harald Szeemann, al quale si deve la nascita alla fine degli anni ’60 della figura del curatore indipendente. Attraverso materiali d’archivio, documentazioni fotografiche, video e una scelta di opere d’arte che hanno caratterizzato le sue mostre più importanti, il percorso espositivo offre uno sguardo all’interno del pensiero, delle visioni e delle ossessioni, che hanno accompagnato la vicenda umana e professionale del curatore svizzero.

Giovanni Migliara. Viaggio in Italia

Fondazone Accorsi-Ometto, Museo di Arti Decorative, dal 28 febbraio al 16 giugno
La mostra evidenzia uno dei temi centrali della ricerca di Giovanni Migliara (Alessandria 1785-Milano 1837), quello del viaggio, intrapreso lungo città e luoghi del territorio italiano e restituito attraverso la raffigurazione emblematica di monumenti e di paesaggi identificati nella loro peculiarità.