Eurovillage – 9 maggio – Giornata dell’Europa per la pace

  • Eurovision Village
    Viale Mattioli - Torino

Eurovision Village

In collaborazione con Commissione europea e Parlamento europeo.

h 17:00 Introduzione
h 17:10 Fabrizio Sandretto piano solo

Oltre 160 concerti al suo attivo, 42 anni e non vedente dalla nascita, diploma e dottorato in Musicologia “Specialità Pianoforte” al Conservatorio Ghedini. Il Maestro Fabrizio Sandretto è l’unico pianista concertista cieco d’Italia.

Definito il pianista del buio ha raggiunto maturità della tecnica e professionalità nell’esibizione con l’impegno, lo studio e la costanza. La sua specialità sono i concerti al buio. La musica e le lingue sono la soluzione al destino, il pass per gli ostacoli del mondo reale, quello di quattro sensi e non cinque, un mondo di scale e scalini trasformati in tasti e testi. La musica è lo strumento utilizzato dal Maestro Sandretto per vivere ed esprimersi, per conoscere e raccontare tutto il mondo che custodisce in sé. Maestro di pianoforte, traduttore dal giapponese, tedesco e inglese, interprete e concertista raffinato e sicuro.

h 17:25 Intervento di Yaryna Grusha Possamai

Scrittrice, traduttrice e pubblicista, Professoressa di cultura e letteratura ucraina all’Università statale di Milano e giornalista de’ Linkiesta.

h 17:45 Intervento Croce Rossa + piano solo Francesco Taskayali

Francesco Taskayali (Roma, 4 luglio 1991) è un giovane compositore e pianista italo-turco.Animo mediterraneo e cuore cosmopolita: questa è la carta d’identità della giovane promessa del pianismo internazionale, che ha già raccolto consensi tra i pubblici dei quattro angoli del globo.

Le tematiche presenti nella narrazione musicale del maestro Taskayali sono molteplici: oltre ad una vita fatta di viaggi, suoni ed esperienze personali ed introspettive, figlie di una cultura a cavallo tra occidente e medio oriente, lo sguardo del compositore italo-turco si volge anche all’esterno, a ciò che lo circonda e che colpisce la sua sensibilità umana ed artistica.

Straordinaria capacità di sperimentazione di tecniche e stili di composizione musicale, ispirazione sempre viva e sensibile: due tratti che rendono la sua personalità artistica, in costante crescita.

h 18:15 Legno

Legno è un progetto indipendente formato da due ragazzi toscani che nascondo la propria identità con una scatola. Il progetto debutta a giugno 2018 con l’uscita di brani che entrano in playlist come Scuola Indie e Indie Italia, e prosegue nel 2019 con la pubblicazione del disco “Titolo album” (Matilde Dischi /Artist First) al quale fa seguito il secondo album “UN ALTRO ALBUM” pubblicato nel 2020. Con il successo di brani come “Affogare” che raggiunge la vetta della playlist Indie Italia, “In (Gin) Di Vita”, “Casa De Papel”, “Instagrammare” feat. Rovere, HOLLYWOOD feat. Wrongonyou e “CHE SARA’ MAI” (feat. Lo Stato Sociale) il duo supera 32 milioni di stream sulle piattaforme digitali. Nel 2022 uscirà il loro terzo album al quale farà seguito un tour in tutta italia.

h 19:00 Slava

Vyacheslav Vlodimirovich Yermak, in arte Slava, nasce nel 1994 a Kharkov in Ucraina, dove vive con la madre, la zia e la nonna. Da sempre appassionato di musica, nel 2021 diventa ufficialmente cittadino italiano. Da qui nasce un disco interamente dedicato al suo Paese d’origine, un omaggio e allo stesso tempo un addio alla madrepatria. Il titolo è “Dasvidania/До Свидания”, che in russo vuol dire “arrivederci”. Il 14 febbraio Slava e alcuni suoi collaboratori hanno i posti prenotati su un aereo diretto a Kharkov per le riprese di tre videoclip ma, a causa dell’intensificarsi delle tensioni fra Russia e Ucraina, la compagnia annulla il volo. La notte del 24 febbraio scoppia la guerra e Slava realizza che quel viaggio avrebbe potuto rappresentare l’ultima occasione per visitare i quartieri natali ancora integri, visto che Kharkov inizia a essere bombardata senza tregua. Da qui in poi Slava comincia a documentare gli accadimenti attraverso il proprio profilo Instagram diventando, insieme all’amico Vlad Kirilov (influencer di origine russa), uno dei principali punti di riferimento sui social network italiani per gli aggiornamenti sul conflitto in Ucraina.

h 19:25 Intervento di Pina Picierno

Dal 2022 vice presidente del Parlamento europeo con delega alla Comunicazione, alla Giornata dell’Europa e alla Conferenza sul Futuro dell’Europa.

h 19:45 Melancholia + Little Pieces of Marmelade

In collaborazione con Cap 10100.

I Melancholia e i Little Pieces of Marmelade, le band rivelazione di XFactor 2020, salgono insieme sul palco di Eurovision Village, per un esclusivo doppio concerto.

I Melancholia (Benedetta – voce; Fabio – tastiere; Filippo – chitarra) sono una band umbra che spazia dall’indie rock al rock elettronico. In realtà, le loro esibizioni sono spesso contaminate anche dal cantautorato italiano e dal rap, che rende il loro sound musicale più moderno. Stupiscono tutti alle Audizioni di X Factor 2020 con un inedito e una cover.

I Little Pieces of Marmelade sono capaci di attraversare e rinnovare l’hard rock seventies, il grunge, il post-punk ma anche di incendiare la più televisiva e pop delle esperienze: quel palco di XFactor che li ha visti, sotto alla guida del loro ‘mentore’ Manuel Agnelli, arrivare in finale.

h 20:35 Intervento di Helena Dalli

Commissaria europea per l’uguaglianza dal dicembre 2019, ruolo da cui guida la lotta contro la disuguaglianza seguendo le linee politiche della Presidente Ursula von der Leyen e promuovendo l’inclusione in tutte le sue accezioni.

h 20:50 Eurovision slot

Malik Harris (Germany)
Cornelia Jakobs (Sweden)
Jérémie Makiese (Belgium)
Konstrakta (Serbia)

h 22:20 Negrita

I Negrita sono un gruppo musicale rock italiano, formatosi all’inizio degli anni novanta a Capolona, in provincia di Arezzo. Prendono il loro nome dal brano dei Rolling Stones Hey! Negrita. Una delle band più di successo e longeve d’Italia, hanno all’attivo 13 album e 3 raccolte.