Servizio Elettorale



sei in > Comune di Torino > Il Comune > Servizio Elettorale > Speciale Referendum Abrogativo 2016

Speciale Referendum Costituzionale 2020

Segui la rilevazione delle affluenze in tempo reale

 

Scrutatori: comunicazione di disponibilità

Gli elettori del comune di Torino, iscritti all'Albo degli scrutatori, disoccupati/inoccupati o studenti che desiderano ricoprire il ruolo di scrutatore di seggio elettorale per il Referendum Costituzionale di domenica 20 e lunedì 21 settembre 2020, possono dare la propria disponibilità da lunedì 27 luglio a lunedì 17 agosto 2020 compilando l'apposito modulo online, pubblicato sul portale dei servizi Torino Facile, accessibile con credenziali SPID, TorinoFacile, CIEid, CNS, SMS.
I suindicati moduli possono essere compilati solo da coloro che risultano già iscritti in Albo Scrutatori, e che si trovino in una delle seguenti condizioni:

  • disoccupato/inoccupato iscritto nelle liste del Centro per l'Impiego della Città Metropolitana di Torino;
  • studente (in numero massimo di mille studenti);

L'impegno richiesto è dalle ore 15.30 di sabato 19 settembre, sino a conclusione dei lavori per la costituzione del seggio, dalle ore 6.45 di domenica 20 settembre alle ore 23, e lunedì 21 settembre dalle ore 7 per tutta la giornata, comprese le operazioni di scrutinio che avverranno dopo la chiusura dei seggi a partire dalle ore 15.
In caso di invio non riuscito, provare ad inoltrare la domanda cambiando il browser, in alternativa è possibile presentare domanda di disponibilità recandosi direttamente agli sportelli dell'ufficio elettorale di Corso Valdocco n.20 - orario: da lunedì a giovedì dalle ore 8.15 alle ore 15, il venerdì dalle ore 8.15 alle 13.50.
Si informa che la domanda di disponibilità a ricoprire l'incarico di scrutatore presentata per le consultazioni del 29 marzo non è più valida, occorre pertanto, qualora ancora interessati, ripresentare una nuova istanza.

Presidenti di seggio: comunicazione disponibilità

Gli elettori del comune di Torino, iscritti all'Albo dei Presidenti di seggio, che desiderano ricoprire il ruolo in sostituzione dei Presidenti nominati dalla Corte d'Appello per il Referendum Costituzionale di domenica 20 e lunedì 21 settembre 2020, possono dare la propria disponibilità da venerdì  14 agosto a venerdì 18 settembre compilando l'apposito modulo online, pubblicato sul portale dei servizi Torino Facile, accessibile con credenziali forti: SPID, TorinoFacile, CIEid, CNS, oppure tramite accesso con codice di verifica inviato tramite SMS.
Il suindicato modulo può essere compilato solo da coloro che risultano già iscritti in Albo Presidenti di seggio.
In caso di invio non riuscito, provare ad inoltrare la domanda cambiando il browser.
Le disponibilità all'incarico verranno successivamente inviate al Presidente della Corte d'appello di Torino che provvederà alla nomina dei Presidenti di seggio.
L'impegno richiesto è: dalla mattina di sabato 19 settembre,  domenica 20 settembre alle ore 7 alle ore 23, e lunedì 21 settembre dalle ore 7 per tutta la giornata, comprese le operazioni di scrutinio che avverranno dopo la chiusura dei seggi a partire dalle ore 15.
Il compenso per i Presidenti di seggio è di euro 130 (euro 79 per i Presidenti di seggio speciale).

Richiesta duplicato della tessera elettorale

La Città di Torino invita gli elettori a controllare la propria tessera elettorale e ricorda che, in caso di tessera smarrita o con gli spazi tutti timbrati, occorre richiedere un duplicato o una nuova tessera:

  • rivolgendosi all’ufficio elettorale di corso Valdocco 20, oppure
  • direttamente all’ufficio di anagrafe della Circoscrizione di residenza, oppure
  • on-line compilando l’apposito form presente su “Torino Facile”. Il ritiro della tessera è possibile a partire dal 3° giorno lavorativo presso lo sportello informazioni dell'anagrafe di circoscrizione selezionato in fase di richiesta, il servizio sarà attivo dal 31 agosto sino al 15 settembre.

Si ricorda che per ottenere la nuova tessera, l'elettore deve esibire un documento di identità e la tessera con gli spazi completi, in caso di furto o smarrimento, il cittadino compila e sottoscrive presso gli uffici sopraelencati una dichiarazione sostitutiva di atto di notorietà. Il rilascio è immediato.
Si raccomanda di non attendere gli ultimi giorni prima della votazione per richiedere il duplicato della tessera elettorale, al fine evitare code e attese agli sportelli.
Gli elettori, nuovi iscritti nelle liste elettorali, (trasferimento di residenza, acquisto cittadinanza italiana, compimento 18 anni), ricevono a casa, nel periodo dal trentesimo al quindicesimo giorno antecedente la data delle votazioni, una lettera avviso con le istruzioni per ritirare la tessera elettorale presso il Comando Sezione del Corpo di Polizia Municipale della Circoscrizione di appartenenza.
E’ possibile il ritiro tramite terza persona, purché munita di delega in carta semplice, di proprio documento d'identità e documento d'identità in originale o in fotocopia dell'interessato al rilascio della tessera elettorale.

Apertura straordinaria dell'ufficio elettorale e degli uffici anagrafici

Apertura straordinaria dell'ufficio elettorale di corso Valdocco 20, e degli uffici anagrafici per il rilascio della tessera elettorale smarrita o della tessera elettorale con tutti gli spazi timbrati, venerdì 18, sabato 19, domenica 20 e lunedì 21 settembre 2020.

Gli orari degli uffici

Voto degli elettori temporaneamente all'estero

Gli elettori italiani che per motivi di lavoro, studio o cure mediche si trovano temporaneamente all'estero per un periodo di almeno tre mesi, nel quale ricade la data di svolgimento del Referendum costituzionale, nonché i familiari con loro conviventi, possono partecipare al voto per corrispondenza organizzato dagli uffici consolari italiani, ricevendo la scheda di voto al loro indirizzo estero.
Tali elettori devono far pervenire, entro e non oltre mercoledì 19 agosto 2020, al Comune italiano di iscrizione nelle liste elettorali, un'apposita opzione. La scelta di votare all'estero può essere revocata con le stesse modalità ed entro gli stessi termini previsti per l'esercizio dell'opzione. Le domande presentate dopo tale data non potranno essere prese in considerazione, ma l'interessato conserverà ovviamente il diritto di votare in Italia nel proprio comune di iscrizione elettorale. Si ricorda che l'opzione è valida solo per il voto cui si riferisce, Referendum costituzionale di domenica 20 e 21 settembre 2020.
L'opzione (modello opzione) deve pervenire, accompagnata da una fotocopia di un valido documento di identità, a mezzo:

  • posta elettronica all'indirizzo: elettorale@comune.torino.it;
  • posta elettronica certificata all'indirizzo: elettorale@cert.comune.torino.it (la casella di posta elettronica certificata non riceve posta da caselle di posta elettronica normali);
  • recapitata a mano presso l'ufficio elettorale di corso Valdocco n.20, anche da persona diversa dall'interessato.

La dichiarazione di opzione deve in ogni caso contenere l'indirizzo postale estero cui va inviato il plico elettorale, l'indicazione dell'Ufficio consolare competente per territorio e una dichiarazione attestante il possesso dei requisiti per l'ammissione al voto per corrispondenza (vale a dire che ci si trova all'estero per motivi di lavoro, studio o cure mediche, per un periodo di almeno tre mesi nel quale ricade la data di svolgimento della consultazione elettorale; oppure, che si è familiare convivente di un cittadino che si trova nelle predette condizioni). Si precisa che l'opzione di voto all'estero per corrispondenza, non può essere esercitata negli Stati con cui l'Italia non intrattiene relazioni diplomatiche.

Voto domiciliare

Sono ammessi al voto domiciliare:

  • gli elettori affetti da gravi infermità che si trovino in condizioni di dipendenza continuativa e vitale da apparecchiature elettromedicali tali da impedirne l'allontanamento dall'abitazione in cui dimorano;
  • gli elettori affetti da gravissime infermità, tali che l'allontanamento dall'abitazione in cui dimorano risulti impossibile anche con l'ausilio del trasporto pubblico che i comuni organizzano, in occasione di consultazioni, per facilitare agli elettori disabili il raggiungimento del seggio elettorale.

Le disposizioni sul voto domiciliare, si applicano per il Referendum Costituzionale, agli elettori richiedenti che dimorano nell'ambito del territorio nazionale.
L'elettore interessato deve far pervenire al Comune nelle cui liste elettorali è iscritto, tra il quarantesimo e il ventesimo giorno antecedente la data della votazione, un'espressa dichiarazione attestante la volontà di esprimere il voto.

Preleva il modulo

La domanda di ammissione al voto domiciliare, deve indicare l'indirizzo dell'abitazione in cui l'elettore dimora ed un recapito telefonico, e deve essere corredata di copia della tessera elettorale, copia del documento di riconoscimento e di idonea certificazione sanitaria rilasciata da un funzionario medico di medicina legale, designato dagli organi dell'A.S.L.
La certificazione medica deve riprodurre l'esatta formulazione normativa, attestante, quindi, la sussistenza in capo all'elettore delle condizioni di infermità di cui all'art. 1, comma 1, della L. 46/2009.
Questa certificazione, può inoltre attestare l'eventuale necessità del voto assistito.

Sono altresì ammessi al voto domiciliare gli elettori sottoposti a trattamento domiciliare o in condizioni di quarantena o di isolamento fiduciario per COVID-19. Gli interessati devono far pervenire, anche per via telematica, nel periodo compreso tra il 10 e il 15 settembre:

  • a) una dichiarazione attestante la volontà di esprimere il voto presso il proprio domicilio indicando l'indirizzo completo;
  • b) un certificato, rilasciato dal funzionario medico designato dai competenti organi dell'azienda sanitaria locale, in data non anteriore a domenica 6 settembre 2020, che attesti l'esistenza delle condizioni covid_19.

Preleva il modulo per elettori sottoposti a trattamento Covid_19

La domanda può essere presentata:

Per ulteriori informazioni telefonare al numero: 011.01125579 oppure 011.01125282 dal lunedì al venerdì dalle ore 9.00 alle ore 13.00 

Trasporto Gratuito - Servizio Passepartout

Per il giorno della votazione di domenica 20 e lunedì 21 settembre 2020, il Comune di Torino organizza un servizio di trasporto assistito e gratuito per accompagnare ai seggi gli elettori impossibilitati o con grave riduzione alla capacità di deambulazione autonoma. E' possibile richiedere il servizio telefonando al numero 011.01128008, nei seguenti giorni:

  • da lunedì 7 a venerdì 18 settembre dalle ore 9 alle ore 17
  • sabato 19 settembre dalle ore 9 alle ore 18
  • domenica 20 settembre dalle ore 9 alle ore 20
  • lunedì 21 settembre dalle ore 9.00 alle ore 12.00

Agevolazioni tariffarie per i viaggi degli elettori

In occasione della consultazione referendaria di domenica 20 e lunedì 21 settembre, gli elettori che si recano a votare nel proprio comune di iscrizione elettorale, possono usufruire delle agevolazioni di viaggio. Per i dettagli consultare la circolare del Ministero dell'Interno - Direzione Centrale dei Servizi Elettorali n.46/2020.

Consulta la circolare

Designazione dei rappresentanti di lista presso i seggi elettorali

Gli atti di designazione dei rappresentanti di lista presso gli uffici elettorali di sezione, possono essere presentati alla Segreteria Generale del Comune in Piazza Palazzo di Città n.1, su prenotazione telefonica al numero 011.01122055, nei giorni:

  • mercoledì 16 settembre, dalle ore 10 alle ore 12 e dalle ore 14 alle ore 16
  • giovedì 17 settembre, dalle ore 9.00 alle ore 17
  • venerdì 18 settembre, dalle ore 9.00 alle ore 16

In alternativa, i rappresentanti incaricati, possono presentare la designazione direttamente ai singoli presidenti di seggio il sabato pomeriggio, durante le operazioni di autenticazione delle schede, o la domenica mattina, prima che abbiano inizio le operazioni di voto.



Informativa Privacy Generale Area Servizi Civici (.pdf) | Informativa Privacy Area Servizi Civici (.pdf) | Regolamento (UE) 2016/679 del Parlamento Europeo e del Consiglio (.pdf)
Condizioni d'uso, privacy e cookie