Servizio Elettorale



sei in > Comune di Torino > Il Comune > Servizio Elettorale > Speciale Ballottaggio 19 giugno 2016

Speciale Ballottaggio: 19 giugno 2016

A seguito del primo turno di votazione di domenica 5 giugno 2016, domenica 19 giugno dalle ore 7.00 alle ore 23.00, si svolgerà il turno di ballottaggio per l'’elezione del Sindaco. Disponibile il manifesto dei candidati.

Modalità di espressione del voto per l'elezione del Sindaco

Il voto si esprime tracciando, con la matita copiativa, un segno sul rettangolo entro il quale è scritto il nome del candidato Sindaco prescelto. (vedi fac simile della scheda elettorale PDF.

Si avvertono gli elettori che il voto disgiunto, cioè la possibilità, in occasione del primo turno, di votare per un candidato alla carica di Sindaco e contemporaneamente per una lista di candidati alla carica di Consigliere comunale non collegata a quel candidato a Sindaco, non trova applicazione nel turno di ballottaggio.

Apertura straordinaria dell'ufficio elettorale e delle sedi anagrafiche decentrate

Apertura straordinaria dell'ufficio elettorale di Corso Valdocco, 20, per il rilascio della tessera elettorale smarrita o della tessera elettorale con tutti gli spazi timbrati.

  • sabato 11, venerdì 17 e sabato 18 giugno (dalle ore 8.15 alle ore 18)
  • domenica 19 giugno (dalle ore 7 alle ore 23)

Nelle giornate di:

  • venerdì 17 giugno (dalle ore 14.30 alle 18.00)
  • sabato 18 giugno (dalle ore 8.15 alle 18.00)
  • domenica 19 giugno (dalle ore 7.00 alle 23.00)

Tutti gli uffici anagrafici decentrati resteranno aperti, oltre all'ufficio elettorale di corso Valdocco 20, per l'emissione delle tessere elettorali. Nelle stesse giornate e orari in anagrafe centrale, con ingresso da via Giulio 22, sarà possibile richiedere il rinnovo della carta d'identità.
Orari e sedi degli uffici anagrafici decentrati.

Torna su

Agevolazioni tariffarie per i viaggi ferroviari, via mare, autostradali e con il mezzo aereo

Il Ministero dell'Interno, Dipartimento per gli Affari Interni e Territoriali, Direzione Centrale dei Servizi Elettorali, comunica che, in occasione del turno di ballottaggio di domenica 19 giugno 2016, gli elettori che si recheranno a votare nel proprio comune di iscrizione elettorale potranno usufruire delle agevolazioni di viaggio che verranno applicate da enti o società che gestiscono i relativi servizi di trasporto.

Torna su

Voto assistito

Sono da considerare fisicamente impediti ad esercitare materialmente ed autonomamente il diritto di voto:

  • i ciechi;
  • gli amputati nelle mani;
  • gli affetti da paralisi o da altro impedimento di analoga gravità.

Tali elettori possono recarsi in cabina a votare con l'assistenza di un accompagnatore che può essere un familiare o un'altra persona liberamente scelta, purché siano iscritti nelle liste elettorali di un qualsiasi comune della Repubblica.

Per votare con un accompagnatore, deve ricorrere una delle seguenti condizioni:

  • l'impedimento fisico sia evidente;
  • sulla tessera elettorale il Comune abbia apposto il timbro con la sigla "AVD";
  • l'elettore sia in possesso del libretto nominativo di pensione di invalidità civile rilasciato dall'INPS recante all'interno la fotografia del titolare, l'indicazione categoria "ciechi civili" ed uno dei seguenti codici 10, 11, 15, 18, 19, 06, 07;
  • l'elettore esibisca un certificato medico, rilasciato da un funzionario medico dell'A.S.L., attestante l'impedimento ad esprimere il voto senza l'aiuto di un altro elettore.

Nessuno può esercitare la funzione di accompagnatore per più di un portatore di impedimento fisico in occasione della stessa votazione.

Modalità per ottenere l'apposizione sulla tessera del timbro AVD
L'elettore può richiedere l'annotazione del diritto al voto assistito "AVD" recandosi all'Ufficio Elettorale in corso Valdocco 20, presentando la seguente documentazione:

  • documento di identità;
  • tessera elettorale rilasciata dal Comune;
  • certificato medico attestante l'impossibilità ad esprimere il diritto di voto.

Il certificato medico che attesta l'impedimento permanente all'esercizio del voto, deve essere rilasciato gratuitamente da funzionari medici autorizzati dall'A.S.L. e deve attestare che l'infermità fisica impedisce in modo permanente all'elettore l'espressione del voto senza l'aiuto di altra persona. Non sono validi i certificati rilasciati dai medici di famiglia.
Per gli elettori non vedenti è sufficiente esibire, oltre alla tessera elettorale in originale ed a un valido documento d'identità, il libretto nominativo di pensione, rilasciato dall'INPS oppure il verbale della Commissione medica che attesti la cecità assoluta.
In caso di impossibilità, la richiesta di apposizione del timbro "AVD" presso l'Ufficio Elettorale di corso Valdocco 20, potrà essere presentata da persona di fiducia dell'elettore interessato.

Disponibile il file con gli orari di apertura delle A.S.L.

Torna su

Voto domiciliare

Sono ammessi al voto domiciliare:

  • gli elettori affetti da gravi infermità che si trovino in condizioni di dipendenza continuativa e vitale da apparecchiature elettromedicali tali da impedirne l'allontanamento dall'abitazione in cui dimorano;
  • gli elettori affetti da gravissime infermità tali che l'allontanamento dall'abitazione in cui dimorano risulti impossibile anche con l'ausilio del trasporto pubblico che i comuni organizzano in occasione di consultazioni per facilitare agli elettori disabili il raggiungimento del seggio elettorale.

Le disposizioni sul voto domiciliare, si applicano per le elezioni comunali, solo nel caso in cui l’avente diritto dimori nell’ambito del Comune per cui è elettore. L'elettore interessato deve far pervenire entro domenica 19 giugno alle ore 12, al comune nelle cui liste elettorali è iscritto, un'espressa dichiarazione attestante la volontà di esprimere il voto.

Preleva il modulo

La domanda di ammissione al voto domiciliare, deve indicare l'indirizzo dell'abitazione in cui l'elettore dimora ed un recapito telefonico e deve essere corredata di copia della tessera elettorale e di idonea certificazione sanitaria rilasciata da un funzionario medico di medicina legale, designato dagli organi dell'A.S.L. (vedi elenco A.S.L. - PDF)
La certificazione medica deve riprodurre l'esatta formulazione normativa, attestante, quindi, la sussistenza in capo all'elettore delle condizioni di infermità di cui all'art. 1, comma 1, della L. 46/2009. Questa certificazione, può inoltre attestare l'eventuale necessità del voto assistito.
La domanda può essere presentata:

Si ricorda che, coloro che avevano già presentato domanda, corredata da tutta la documentazione richiesta per l’elezione comunale di domenica 5 giugno 2016, non devono più presentare la richiesta di voto a domicilio. Per ulteriori informazioni telefonare al numero: 011.01125369 dal lunedì al venerdì dalle ore 9.00 alle ore 13.00

Torna su

Elettori diversamente abili

L’'elettore impossibilitato o con grave riduzione alla capacità di deambulazione autonoma, che è iscritto a un seggio non accessibile mediante sedia a ruote, ha la facoltà di votare in un altro seggio privo di barriere architettoniche, della circoscrizione di appartenenza, esibendo all'atto della votazione, oltre ad un documento di riconoscimento personale e alla tessera elettorale, un certificato sanitario attestante l'impedimento rilasciato dall'A.S.L.

E' valida, per l'esercizio del voto, anche la documentazione sanitaria rilasciata in precedenza dall'Azienda Sanitaria Locale per altri scopi, che prova l'impossibilità o la grave riduzione alla capacità di deambulazione autonoma, o la copia della patente di guida speciale.

Trasporto gratuito - Servizio Passepartout

Per il giorno della votazione, il comune di Torino organizza un servizio di trasporto assistito e gratuito, per accompagnare ai seggi gli elettori impossibilitati o con grave riduzione alla capacità di deambulazione autonoma. E' possibile richiedere il servizio telefonando al numero 011 - 01128008, nei seguenti giorni:

  • da lunedì 6 giugno a sabato 18 giugno dalle ore 9 alle ore 17 (esclusi i giorni di sabato 11 giugno e domenica 12 giugno);
  • domenica 19 giugno dalle ore 9 alle ore 20.


Informativa Privacy Generale Area Servizi Civici (.pdf) | Informativa Privacy Area Servizi Civici (.pdf) | Regolamento (UE) 2016/679 del Parlamento Europeo e del Consiglio (.pdf)
Condizioni d'uso, privacy e cookie