Salta ai contenuti | Ancora inizio pagina

BIBLIOTECHE CIVICHE TORINESI


Nel corso degli ultimi anni l'Ufficio Studi locali ha curato una serie di iniziative e di specifiche attività in collaborazione sia con altri settori del Comune di Torino sia con istituzioni ed enti operanti in ambito cittadino e piemontese, mettendo a disposizione le proprie competenze e la ricchezza del patrimonio documentario locale conservato nelle Biblioteche civiche torinesi e affidato alla sua gestione.


SETTORE PARI OPPORTUNITÀ E POLITICHE DI GENERE

Settore Pari opportunità e Politiche di genere

La collaborazione con il Settore Pari opportunità e Politiche di genere del Comune di Torino (ora Servizio Pari opportunità, Tempi e Orari della Città) è iniziata con la compilazione e la pubblicazione della bibliografia Saggistica a tematica omosessuale e transessuale in occasione del Convegno "Omosessuali e transessuali a Torino" (febbraio 2002). Questo primo lavoro, più volte aggiornato (ultimo aggiornamento: 2012), è stato seguito, nel febbraio dello stesso anno, dalla bibliografia Narrativa a tematica omosessuale pubblicata per la presentazione del documentario Nessuno uguale. Adolescenti e omosessualità presso il Punto prestito "G. D'Annunzio".
In occasione di Giornate europee, mondiali, internazionali, celebrate dal Comune di Torino nell'ambito dell'Anno europeo delle Pari opportunità (2007), sono state in seguito pubblicate altre bibliografie:

Ad anni diversi risalgono altre tre bibliografie:


ASSOCIAZIONE ITALIANA DI FOTOGRAFIA STORICA

Associazione italiana fofografia storica

Per l'Associazione italiana di fotografia storica (nata al fine di divulgare, promuovere, curare lo sviluppo e la conoscenza della fotografia storica con attività culturali, espositive, didattiche, archivistiche e di ricerca), sono state realizzate, a partrire dal 2003, numerose bibliografie a corredo di mostre allestite presso la Biblioteca civica Villa Amoretti con particolare attenzione agli autori operanti in Piemonte che, dalla nascita della fotografia in poi, si sono sempre distinti per le loro doti tecniche e artistiche.


SETTORE INTEGRAZIONE

Settore integrazione

Per il Settore Integrazione (ora Settore Decoro urbano), nell'ambito del Progetto Arte Pubblica e Monumenti (PAPuM), promosso nel 2006 dall'Assessorato allo sviluppo delle risorse culturali della Città di Torino e finalizzato alla conoscenza, alla manutenzione, alla valorizzazione e alla comunicazione del patrimonio monumentale collocato negli spazi pubblici della città, sono state redatte numerose schede bibliografiche relative alle singole opere oggetto di indagine.


MUSEO DIFFUSO DELLA RESISTENZA...

Museo diffuso della resistenza

Per il Museo Diffuso della Resistenza, della Deportazione, della Guerra, dei Diritti e della Libertà, nell'ambito del progetto 2008. Un anno per i diritti e della promozione degli eventi ad esso legati (mostre, convegni, seminari, presentazioni di libri, proiezioni, laboratori didattici) scanditi da un "calendario dei diritti" che di mese in mese affronta i singoli temi contenuti nella Dichiarazione Universale dei Diritti Umani e nella Costituzione Italiana, sono state realizzate dodici bibliografie mensili (una selezione di 20 titoli relativi al "diritto del mese"), di volta in volta inserite nella più ampia proposta bibliografica 2008. Un anno di diritti.


RETE ITALIANA DI CULTURA POPOLARE

Rete italiana di cultura popolare

Per la Rete italiana di cultura popolare e, in particolare, per il Festival delle Province e il Festival internazionale dell'oralità popolare, sono state realizzate nel 2008 e aggiornate nel 2009 le seguenti bibliografie:

Le tradizioni popolari piemontesi
Dalla tradizione orale alla parola scritta
Dalla parola alla scrittura nel mondo dei piccoli


BIENNALE DEMOCRAZIA

Biennale Democrazia

Per Biennale Democrazia (laboratorio pubblico permanente, radicato nel territorio e rivolto alle grandi dimensioni della politica odierna, aperto al dialogo, capace di coinvolgere i giovani delle scuole e delle università e destinato a tutti i cittadini) sono state realizzate le seguenti bibliografie:

Biennale Democrazia (2011)
Biennale Democrazia per la legalità (2012)


UNIONE ESCURSIONISTI TORINESI

Unione Escursionisti Torinesi

In collaborazione con la Unione Escursionisti Torinesi e l'Associazione di ricerca storica L&M - I luoghi e la memoria sono stati realizzate, tra il 2010 e il 2012, tre iniziative, ciascuna comprendente diversi itinerari, tutti pubblicati tra fine Ottocento e inizi Novecento sulla rivista L'Escursionista.

 

 

La cultura incontra la montagna passeggiando su antichi sentieri (2010). Tre uscite proposte e ripetute in anni diversi tra il 1899 e il 1914.

La cultura sale in quota percorrendo antichi sentieri (2011). Quattro uscite proposte e ripetute in anni diversi tra il 1893 e il 1928.

La cultura racconta la montagna (2012). Tre visite artistiche proposte e ripetute in anni diversi tra il 1899 e il 1914.

Nel 2012, in occasione del suo 120° anniversario, è stato realizzato un opuscolo relativo ai 150 di storia della UET.

Nel 2015, nell'ambito dell'iniziativa Montagna e cultura... sui sentieri della fede sono state organizzate due uscite, in collegamento con l'Ostensione della Sindone e con la celebrazione del bicentenario della nascita di Don Bosco.

Le Biblioteche civiche torinesi hanno, inoltre, curato la digitalizzazione e l'indicizzazione di 15 annate (1899-1914) della rivista L'Escursionista, organo ufficiale dell’Associazione. I files relativi alla diverse annate (in formato PDF) sono in gran parte già disponibili e liberamente consultabili e scaricabili sul sito della UET.


BIBLIOTECA DI MUSEO TORINO

Biblioteca di Museo Torino

Inaugurata in rete il 17 marzo 2011, la Biblioteca di MuseoTorino nasce con l'obiettivo di mettere a disposizione, in formato digitale, opere su Torino e la sua storia - a partire da edizioni antiche e rare, e di fornire indicazioni sulla collocazione dei testi citati nelle diverse schede all'interno delle biblioteche dell'area metropolitana torinese grazie a un MetaOPAC appositamente sviluppato. Sono stati scansionati e digitalizzati con indicizzazione e OCR oltre 500 titoli, forniti dalle biblioteche afferenti al progetto e fruibili in formato PDF sfogliabile e scaricabile. I testi sono visualizzabili, in modalità ebook-reader, anche su dispositivi mobili (tablet e smartphone).
I titoli sono stati selezionati dagli esperti del gruppo di lavoro coordinato dall'Ufficio Studi locali della Biblioteca Civica Centrale della Città di Torino, di cui fanno parte direttori delle biblioteche statali, degli atenei torinesi e della Provincia di Torino.


PRO CULTURA FEMMINILE

Pro Cultura Femminile

Nel 2012 L'Ufficio Studi locali ha fatto parte del comitato scientifico della mostra "Quando le donne vollero sapere. La Società Pro Cultura Femminile, 1911-2011" - organizzata dalla Pro Cultura Femminile in collaborazione con l'Archivio di Stato di Torino, con l’incarico di operare una selezione di testi presenti nella biblioteca dell'Associazione (conservata presso le Biblioteche civiche torinesi) utili a rappresentare i molteplici interessi intellettuali delle socie già a partire dai primissimi anni.
Il risultato della selezione è presente, all'interno del catalogo della mostra, nella sezione "La biblioteca per un progetto di formazione" e presenta, ripartito in capitoli tematici, l’elenco dei testi esposti.

Inizio pagina


Ultimo aggiornamento: 15/12/2015

Settore Sistema bibliotecario urbano della Città di Torino - Via della Cittadella 5 - 10122 Torino
segreteria: tel. 01101129800; fax 01101129830 | inf. bibliografiche: tel. 01101129812
e-mail biblioteche.civiche@comune.torino.it | PEC Biblioteche@cert.comune.torino.it
credits | accessibilità | Condizioni d'uso, privacy e cookie | valid xhtml 1.1 | valid css