MFPCFA01

MUFANT MuseoLab del fantastico e delle fantascienza di Torino

rivolto a

  • insegnanti della scuola primaria; insegnanti della scuola secondaria di primo grado; insegnanti dei centri di cultura; educatori di cooperative ed associazioni culturali; personale biblioteche civiche
  • adatto anche a utenti con disabilità

obiettivi

  • diffondere la cultura del videogioco
  • esplorare il potenziale educativo del videogioco

metodologia

  • lezione frontale con contenuti multimediali e interattivi
  • ogni incontro vede il confronto tra un giornalista del settore uno sviluppatore di videogiochi e uno psicologo

contenuto del percorso

  • analisi di un videogioco di successo
  • aspetti professionali della realizzazione
  • problematiche cliniche legate alla dipendenza
  • confronto e superamento dei pregiudizi e delle retoriche sul videogioco

costi

ogni incontro 20 € a partecipante

calendario

da gennaio a giugno ogni ultimo giovedì del mese dalle ore 16.00 alle 18.00

sede attività

MUFANT
via Reiss Romoli 49/bis

referente organizzativo

Davide Monopoli
telefono 3498171960
info@mufant.it

MUFANT, il primo museo-lab italiano dedicato all’immaginario fantastico e alla fantascienza
Immergetevi in un luogo magico della memoria per scoprire  la storia e le metamorfosi di un genere, quello fantastico – fantascientifico, che, originato agli albori dell’Era illuministica, non ha mai smesso di rivolgersi al presente, raccontandone metaforicamente i fantasmi e le speranze, le mostruosità e le prospettive future.
Il taglio espositivo del MUFANT è transmediale poiché l’immaginario fantastico nel ‘900 ha letteralmente invaso tutti i media, dalla letteratura al cinema, dal fumetto alla televisione, fino alla musica, all’arte, al gioco e al videogioco, attraversandoli e contaminandoli.
Il MUFANT non è solo un museo è anche un laboratorio di idee in continua attività  per sviluppare la naturale vocazione sperimentale e laboratoriale degli universi “fantascientifici”, rivolta al futuro e alla sperimentazione di nuove tecnologie e di nuove forme di comunicazione e aggregazione.