Città di Torino >
Comune Affitta > 6_2018 Viale Ceppi 6 Parco Valentino > 6_2018 Viale Ceppi 6 Parco del Valentino

6_2018 Viale Ceppi 6 Parco del Valentino

Revoca Aggiudicazione Bando viale Ceppi 6 - Parco del Valentino

Aggiudicazione Bando viale Ceppi 6 - Parco del Valentino

Si comunica che è disponibile la determinazione dirigenziale mecc. n. 2018 42704/131 di aggiudicazione - approvazione verbale di gara e graduatoria.

Aggiudicazione Bando viale Ceppi 6 - Parco del Valentino

Si comunica che con determinazione dirigenziale mecc. n. 2018 42546/131 è stata nominata la Commissione giudicatrice per la gara pubblica per la concessione dell'immobile di viale Ceppi 6 all'interno del Parco del Valentino. Vengono qui resi disponibili la composizione della stessa ed i curricula dei componenti.
Immagine Web Sezione Ceppi 6

 

Si rende noto che, in esecuzione della deliberazione della Giunta Comunale, mecc. n. 2018 01590/131 del 3 maggio 2018, nonché della determinazione dirigenziale mecc. n. 2018 42121/131 del 7 maggio 2018, alle ore 10.00 del giorno 31 maggio 2018 presso la sala Riunioni dell’Area Patrimonio, piazza Palazzo di Città n. 7, piano 1° – Torino, la Commissione di gara all’uopo nominata procederà, in seduta pubblica, all’apertura dei plichi pervenuti nei termini per l'assegnazione in concessione dell'immobile di proprietà comunale per destinarlo a locale intrattenimento: lotto unico - compendio sito all’interno del parco del Valentino, Viale Ceppi n. 6, di seguito meglio descritto:

Per prendere parte alla gara gli/le interessati/e dovranno far pervenire la propria offerta – direttamente, a mezzo posta o tramite agenzie di recapito autorizzate - in plico sigillato all’Ufficio Protocollo Generale della Città di Torino (per il Servizio Contratti Attivi di Mercato, Acquisizioni e Dismissioni Immobiliari) – Piazza Palazzo di Città n. 1 – 10122 Torino - entro e non oltre il termine perentorio delle ore 12.00 del giorno 30 maggio 2018, a pena di esclusione, così come meglio specificato nel Disciplinare di gara.

Documenti

FAQ: domande - risposte

Quesito 1.
La durata della concessione ed il relativo obbligo di pagamento del canone possono decorrere dal momento dell’apertura al pubblico della struttura?
Risposta al quesito 1.
L’art. 4. del Disciplinare di Gara prevede che “La consegna del bene sarà effettuata contestualmente alla sottoscrizione della concessione-contratto”. A partire da quella data decorrerà quindi, a carico del soggetto Concessionario, l’obbligo del pagamento del canone di cui all’art. 5 della “Concessione contratto”, costie All. 2 al Disciplinare di gara.

Quesito 2.
La possibilità di rinnovo della durata del rapporto concessorio può estendersi oltre l’anno?
Risposta al quesito 2.
La prima pagina del testo del Bando di Gara n. 48/2018 indica che la durata del rapporto di concessione sarà di 1 anno, rinnovabile sino al 31 ottobre 2019.
L’art. 4 della “Concessione contratto” (costituente allegato n. 2 al Bando di Gara) specifica, altresì, che “La Concessione avrà la durata di anni 1 con decorrenza dal giorno della sua sottoscrizione e contestuale consegna del bene e sarà rinnovabile sino al 31 ottobre 2019. E’ escluso il rinnovo tacito. A fronte di richiesta scritta da parte del/della Concessionario/a, da inoltrarsi all’Ente Concedente almeno tre mesi prima della scadenza naturale del rapporto, potrà essere valutata l’ipotesi di rinnovo da parte dell’Ente Concedente esclusivamente nel caso in cui, durante il vigente rapporto, non siano stati contestati nei confronti del/della Concessionario/a inadempimenti agli obblighi previsti dalla presente Concessione-Contratto o dal Disciplinare di Gara”.
Discende da quanto sopra che il rinnovo della concessione di cui trattasi - scaduto il primo anno e verificate le condizioni di cui sopra – sarà possibile, comunque, solo sino al 31 ottobre 2019, senza ulteriori rinnovi.

Torna su

Stampa questa pagina

Condividi

Torna indietro